Utente 777XXX
Sono un uomo di 60 anni e da circa qualche mese il mio modo di dormire si e' modificato. Assumo giornalmente un farmaco antiipertensivo (Quark) nel dosaggio minimo. In quest'ultimi mesi ho riscontrato un leggera tachicardia curata con un betabloccante (Lobivon) una pastiglia diSomastatina (ho una leggera colesterolemia totale) e una pastiglia di Cardioaspirina. Premetto che gia' da qualche anno la sera tendo (verso le 22 se sono seduto sul divano) ad appisolarmi cio' pero' non mi impediva ,andando a letto, di dormire regolarmente fino alle 6,30 della mattina successiva. Pero' da quanto ho avuto questo problema della tachicardia, il mio sonno e' diventato piu' leggero nel senso che tendo ad appisolarmi sempre , mi costringo a svegliarmi e durante la notte (vado a letto sempre verso le 12,30 e inizialmente non riuscivo nemmeno a dormire) poi prendendo delle erbe oppure poche gocce di un ansiolitico (EN) oppure tutte e due dormo circa 4-5-6 di un sonno abbastanza ristoratore.Ora i quesiti che mi pongo esono questi : e' giusto prendere la benzodiazepina, sapendo che ci si puo' abituarsi o assuefarsi(ne ho fatto un uso per molti anni come ex ansioso) devo andare a letto quando ho sonno (rischiando pero' di alzarmi molto presto la mattina), i farmaci che prendo possono influire sul mio sonno o cio' e' legato ad un fattore ormonale legato alla mia eta', ecc .Nel ringraziare anticipatamente per la gentile risposta, porgo i migliori saluti

[#1] dopo  
228694

Cancellato nel 2011
Gentilissimo,

Le rispondo unicamente in merito all'igiene del sonno, in attesa che qualche medico le dia un parere sul trattamento farmacologico.

Per una buona igiene del sonno è consigliabile:

- Rispettare degli orari stabiliti (quindi non andare a dormire una sera alle 11.00 e una sera alle 11.45, ma sempre alla stessa ora).
- Non fare mai dei sonnellini diurni o pre-serali, neanche brevi o brevissimi
- Tutte le sere prima di andare a letto fare qualcosa di molto rilassante (sempre la stessa cosa), secondo i gusti (es. ascoltare musica, leggere, ecc...)
- Non bere alcolici (l'alcol è un nemico del buon sonno, anche se si crede il contrario)
- Bere qualcosa prima di andare a dormire: una tisana, una camomilla, un bicchiere di latte, un bicchiere d'acqua (non tanto per gli effetti di queste bevande, ma per il mantenimento di un buon rituale pro-sonno)
- Evitare di fare delle cose che procurano stati di attivazione dell'organismo, come esercizio fisico, partite a carte, liti ecc.
- Non guardare la TV in camera
- Usare la zona della camera solo per dormire
- Alzarsi dal letto se ci si sveglia e, dopo 15 minuti, non ci si è ancora riaddormentati (ricominciare a questo punto con i rituali elencati sopra)

A volte, semplicemente comportandosi in modo sano, si potrebbero evitare molti farmaci.

Saluti cordiali e... Sogni d'oro! ;-)
Dr. Giuliana Proietti
psicoterapeuta, sessuologa Ancona

www.psicolinea.it

[#2] dopo  
Utente 777XXX

La ringrazio molto dei suoi consigli che in parte gia' seguo .A presto

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lei russa durante il sonno?
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)