Utente 270XXX
Vorrei conoscere in parole povere l'esito della tac cerebrale eseguita su mia mamma che ha 82 anni e presenta sintomi di alterazione della ragione con forti scatti d'ira e di cattiveria alternati a momenti di tranquillità.
L'esito della tac eseguita riporta la dicitura seguente: "non evidenti focali alterazioni densitometriche di tipo acuto, in particolare di tipo emorragico. Ventricoli, cisterne e spazi subaracnoidei più ampi della norma nel quadro dell'atrofia cerebrale. Linea mediana in asse".
Secondo i medici la tac non denota particolari problemi......
Non credo sia così, non riesco più a contenerla, sono figlio unico, cosa mi consigliate? hanno ragione i medici o devo far eseguire qualche altro esame?
Grazie per la Vs. risposta.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

"Secondo i medici la tac non denota particolari problemi......
Non credo sia così"

Non vedo contraddizioni. Sua madre presenta questi comportamenti. La TAC è negativa. Non sono due cose in contraddizione.

Cosa intende per "alterazione della ragione" ? e cosa fa durante i suoi scatti d'ira ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 270XXX

I suoi scatti d'ira nascono per futili motivi durante normali scambi di opinione, poi si trasformano in alterchi con rinnegamento della realtà e/o di cose già avvenute di cui lei si ricorda in modo distorto e ponendo la ragione a suo favore....
Durante questi scatti dice che vuole andare a casa da sola (ora è ricoverata a titolo privato in una casa di riposo per riabilitazione da frattura al femore) non riconoscendo che non è in grado di badare a se stessa e usa tutta la cattiveria che ha in corpo per minacciarmi e/o convincermi ad assecondarla.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ha accettato di fare la TAC, accetterebbe di sottoporsi a visita psichiatrica, magari nella stessa clinica dove ora è degente, con medici di sua fiducia ?

Con le altre persone ha comportamenti normali, ovvero si adira solo con voi familiari ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it