Utente 387XXX
domanda: mi potete dare un parere sulla frequenza respiratoria negli anziani (intendo dai 75 anni in su)? ho letto da diverse parti che il numero di atti si alza di un po' in quanto fisiologico (non si torna al livello dei neonati e nemmeno dei bimbi piccoli.. ma la tendenza è ad un aumento rispetto al limite riconosciuto max di 20 nell'adulto .. confermate?) se si, quali valori sono ritenuti normali nel caso di un'ottantenne (considerando la persona mediamente "sana" e senza particolari problemi di ogni sorta.. solo decadimento inevitabile dovurto all'età)...
grazie 1000

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La frequenza respiratoria (a riposo) è di 12-16 atti al minuto,
nell'anziano il numero di atti si pone verso le posizioni alte del range di normalità.
Oltre 20 atti si parla di tachipnea.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it