Utente 369XXX
Buonasera, quest oggi sono a cercare di capire (o quanto meno trovare conforto nelle vostre risposte) quello che sta succedendo non a me, ma a mia nonna. Ci tengo a precisare che da 5 mesi a questa parte ne stiamo letteralmente uscendo pazzi tutti: io, mia madre, mio zio (che vive con lei) in quanto al momento nessuno sa darci una diagnosi precisa, sta di fatto però che mia nonna (una donna apparentemente in buona salute anche in passato, di 76 anni) che ogni giorno (ed ogni volta che la vedo) la trovo sempre peggio.
Gran lavoratrice, di ottimo spirito, buonissima salute (non ha mai sofferto di alcuna malattia particolare e mai è stata sottoposta ad alcun intervento), abita in campagna, dove coltiva il proprio orto e alleva un paio di galline.
I sintomi, come da titolo sono quelli descritti, che si presentano all'incirca da gennaio di quest'anno. Un leggero tremore ad una mano lo ha quasi sempre avuto in terza età, ma nulla di più. Ad oggi, OGNI MATTINA, alzatasi dal letto comincia il solito rituale. Fa colazione e dopo poco cominciano i primi sintomi. Avverte qualcosa che neppure lei sa descrivere precisamente, ma che credo possa essere descritta come "smania", un senso di malessere generalizzato che la costringe a star bene solo da stesa. Si sente senza forze, ha questo tremore insopportabile agli arti superiori e alla bocca (che a suo dire avverte pure internamente ma in questo caso non so come descrivervelo) e senso di nausea (che comunque non le ha mai causato alcun conato, neppure a tavola). Inizialmente questi sintomi sparivano, a volte c'erano a volte no, è stata per giorni senza avere alcun sintomo, e in quel periodo aveva ritrovato le speranze, e anche psicologicamente si sentiva molto meglio. Ultimamente però, ogni giorno si presentano, e spesso durano tutta la giornata (molto più intensi però alla mattina). Attualmente prende due pastiglie per la pressione una alla mattina ed una alla sera (alla mattina l'ha sempre presa). Abbiamo consultato non so quanti medici. Cardiologi, Otorini (da un'orecchio sente molto rumore e se se lo gratta infilando un dito all'interno e scuotendolo perde l'equilibrio, cosa questa che c'è da anni ormai, un'anno fa ha anche avuto un violento attacco di labirintite), neurologi, psichiatri. Lastre al torace, TAC alla testa, analisi del sangue, ECG, ecocardiografia ed eco delle carotidee, non rivelano nulla. Diverse volte abbiamo dovuto portarla al pronto soccorso per il malessere che si sentiva, e non sapendo più cosa fare, ma là risulta tutto a posto. l'otorino ha prescritto una risonanza magnetica per capire se vi possano essere patologie a carico dei nervi delle orecchie che però al pronto soccorso si sentono di escludere. Attualmente prende anche gocce di lexotan, una pastiglia per i trigliceridi (su prescrizione del cardiologo) e dall'ultima volta che è stata al pronto soccorso, visitata anche da uno psichiatra, il mirapexin. Non sappiamo più che pesci pigliare. Il suo morale è a pezzi e il nostro pure

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, è a volte difficile stabilire la causa di alcuni sintomi e non sempre vi è un riscontro nelle indagini strumentali o nelle analisi del sangue. Tra le analisi ci saranno anche quelle degli ormoni tiroidei e non ha problemi nel controllo della glicemia e presumo abbia misurato la pressione arteriosa la mattina durante questi sintomi. Ha avuto di recente o in passato non lontano qualche evento negativo, come un lutto o altro? Ha provato a chiederle se c'è qualcosa che le provochi ansia,paura?

In attesa di un suo riscontro le porgo cordiali saluti
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it