Utente 498XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni. Mia nonna ha il morbo di Parkinson da circa 5 anni. Nonostante ciò sta bene fisicamente e fino ad una settimana fa anche mentalmente. Da circa 10 giorni è convinta di avere una casa in montagna (in cui in realtà viveva da giovane e che ora non c’è piu) di avere tutti i suoi affetti personali li e che ci siano anche i suoi vicini nello stesso posto. A parte questo e la confusione con alcuni paesi, per il resto è lucida. Ha fatto una visita neurologica e le è stato diagnosticato un declino cognitivo. Io ho paura di cosa possa essere.. ora vorrei sapere, degenererà velocemente? Perderà la memoria rapidamente? Portarla a camminare tutti i giorni e farle tante domande potrebbe aiutarla a rallentare il declino?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Aisa

20% attività
8% attualità
0% socialità
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2018
Mancano troppi dati clinici (età anagrafica, patologie concomitanti,terapia in atto,esito di accertamenti diagnostici eventualmente effettuati -strumentali e di laboratorio-) per poter fare un'ipotesi prognostica attendibile. Una volta escluse situazioni contingenti come infezioni,farmaci o disordini ematochimici,che eventualmente andrebbero corrette,solo l'osservazione clinica longitudinale, nel tempo,può fornire indicazioni precise sull'evoluzione della patologia e sui provvedimenti terapeutici da prendere . Una vita attiva sia sul piano fisico che psichico comunque è sicuramente utile.
Dr. Giovanni Aisa