Utente 250XXX
ho subito un intervento di isterosuzione(ero alla 9 settimana di gestazione) il giorno 19.01.2007. le perdite ematiche sono state abbondanti in giornata,mentre sono del tutto scomparse nei giorni successivi. prima di essere dimessa,il ginecologo mi ha detto che nell'utero sono rimasti dei piccoli frammenti che dovrebbero scomparire con le mestruazioni o nel caso non avvenisse,si dovrà intervenire nuovamente con un intervento chirurgico di raschiamento. vorrei sapere se esiste anche solo una minima possibilità che la gravidanza non si sia interrotta,ed in tal caso,per il prossimo intervento chirurgico,come si fà per non fuoriuscire dai "famosi" 90 giorni legislativi che permettono di praticare l'aborto chirurgico?grazie.

[#1]  
24845

Cancellato nel 2011
Gentile signora stia tranquilla l'eventualità da lei enunciata è remotissima. per scrupolo puo' effettuare una semplice ecografia di controllo.
Stefano Vitali

[#2]  
Dr. Pietro Gambadauro

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Gentile Signora,
concordo sul rassicurarla.

A scanso di equivoci, vorrei ricordare che la presenza di "frammenti" in utero non significa che la gravidanza sia ancora in atto.Il limite dei 90 giorni non la riguarda perchè la rimozione chirurgica di "frammenti" non è una interruzione di gravidanza.

cordialmente
PG
Pietro Gambadauro, MD
Senior Consultant in Gynaecology and Reproductive Medicine
Uppsala University Hospital, Uppsala, Sweden