Utente 122XXX
gentili dottori,
sabato corso ho subito una revisione della cervice per un aborto interno alla 9+3 sett.
vorrei sapere se è normale che ancora oggi, soprattutto alla sera, io senta forte dolore e abbia abbondante perdita di sangue, anche a "pezzi".
inoltre vorrei sapere il vostro parere in merito all'incidenza che le ecografie interne possano avere sull'aborto, questo perchè la mia ginecologa le ha fatte secondo me con troppa facilità (3 a distanza di 15 giorni l'una dall'altra). l'ultima volta dopo che mi ero presentata per una piccolissima perdita scura avuta durante la notte, e dopo che dall'ecografia normale "sembrava" andasse tutto bene.
la eco interna non ha evidenziato il battito, e da lì perdite più cospicue....
grazie a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
8212

Cancellato nel 2009
Gentile Utente 12290,
nella Sua email sono presenti più quesiti:
1)il dolore che Ella avverte a tuttoggi,
2) questo aborto è stato provocato dalle ecografie,

Secondo il mio modesto parere le rispondo che (2): le ecografie non possono aver causato l'aborto, anche se l'utilizzo del Doppler (per far sentire il battito) è abbastanza dibatutto per le prime settimane di gestazione; (1) probabilmente la Sua gravidanza, oltre che ad essere fallimentare, era situata in sede cervicale (cioè del collo uterino), perciò i dolori che Ella avverte possono essere normali, ma non le perdite, specialmente se così grandi come riferite.
Per tanto il mio consiglio è quello di contattare il Suo ginecologo immediatamente ed esporre a lui il problema delle perdite e del dolore, in assenza del ginecologo deve riferirsi al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia o del centro ginecologico più vicino con necessità di eseguire subito un'ecografia transvaginale.
Ricordo che questo non è un sito di prescrizione di medicine o di esami o di terapie. Rimango a Sua completa disposizione
Matteo Maria Schönauer (mi tenga informato anche via cellulare)

[#2]  
Dr.ssa Paola Fusaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
CORCIANO (PG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile signora, premesso che, non solo secondo il mio parere, le ecografie transvaginali non provocano in nessun modo l'aborto, Le suggerisco, viste le cospicue perdite ematiche a tutt'oggi, di eseguire un'ecografia transvaginale di controllo per verificare che la cavità uterina sia pulita
Dott.ssa Paola Fusaro
Specialista in Ginecologia e Ostetricia

[#3] dopo  
Utente 122XXX

cari dottori,
sono passati 11 giorni dall'intervento. i dolori sono spariti e le perdite sono diminuite abbondandemente, ma ci sono ancora. raccogliendo un pò di esperienze di altre donne ho sentito che non è poi cosi' anormale averle per tempi più o meno prolungati.ho intenzione di effettuare sicuramente un controllo per verificare che tutto sia a posto, anche perchè ho tutta la voglia di "riprovarci", ma volevo appunto attendere che cessassero le perdite. leggendo le vostre risposte mi sono un pò allarmata, quindi a breve saprò dirvi se va tutto bene.
infinite grazie e a presto

[#4] dopo  
Utente 122XXX

dimenticavo,
la mia ginecologa ha detto che il raschiamento è stato piuttosto difficile perchè i tessuti avevano attecchito bene.
alle mie domande sul perchè allora sia accaduto tutto ciò mi ha risposto che sono alterazioni genetiche, dei cromosomi o qualcosa di simile. cosa vuol dire? il mio bambino sarebbe nato malformato se la gravidanza fosse andata avanti?

[#5]  
Dr. Giuseppe Rochira

20% attività
0% attualità
0% socialità
CITTADELLA (PD)
MONTE DI MALO (VI)
DUEVILLE (VI)
ABANO TERME (PD)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
tutte le gravidanze e tutte le donne hanno un certo rischio (che varia in base a determinati fatori)di sviluppareprodotti del concepimento con anomalie cromosomiche.
La esatta risposta al suo quesito nessuno può darla con certezza, ma le posso dire che oltre il 90% degli aborti spontanei sono dovuti ad anomalie cromosomiche, incompatibili con la vita, del prodotto del concepimento. Non sappiamo e non sapremo mai perchè lei ha subito un aborto spontaneo (di certo non cusato nè dalle visite nè dalle ecografie), ma è statisticamente probabile che vi fosse una alterazione tale da non consentire la prosecuzione della vita del suo embrione. E' brutto dirlo ma è stata(fino a prova contraria) una sorta di selezione naturale.

Adesso non pensi a cosa è successo e perchè, aspetti qualche mese e si metta al lavoro per cercare serenamente un'altra gravidanza.

PS. le perdite come vanno? ha eseguito la ecografia per verificare che la cavità uterina fosse prova di residui coriali? questo è importante.

A disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti