Utente
Da circa 15 anni "soffro" di perdite che vanno dal bainco, al giallo chiaro al molto intenso, a volte giallo-verde. Ho fatto tampone vaginale dove era risultata positiva alla candida glabrata (Meclon come terapia), ho fatto pochi giorni fa il pap-test ed è risultato tutto ok.
I ginecologi dicono che è tutto normale perchè comunque non ho bruciori, nè prurito, ma sinceramente è da troppo tempo che non posso fare a meno dei salvaslip e vorrei risolvere, se possibile, questo fastidiosissimo problema che mi assilla e che sicuramente non è proprio niente come mi dicono.
Vorrei sapere se esistono degli ulteriori esami oltre al pap-test e al tampone vaginale, per approfondire il perchè ho tutte queste perdite che altre donne non hanno, e non sanno nemmeno cosa sia portare i salvaslip 365gg all'anno... minimo.
Grazie per l'attenzione e, in attesa di una Vs. risposta, porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prima cosa non usi il salvaslip, che crea un ambiente caldo umido che favorisce lo sviluppo di infiammazioni (al limite porti in borsetta un cambio di biancheria di cotone se le perdite dovessero essere abbondanti).
Poi bisogna cercare di eliminare i fattori favorenti, ad esempio lei soffre di stipsi?
Che tipo di detergente usa? Forse uno saponoso, che secca la pelle?
Porta i pantaloni o le gonne? Specie d'estate è preferibile una gonna, che lascia la "zona" fresca, e di notte dorma senza mutandine.
Il suo partner ha mai fatto accertamenti e eventuali terapie? L'uomo spesso ha pochi sintomi, ma può essere portatore di germi che poi passa alla compagna.
Valuti i vari fattori che potrebbero essere implicati insieme al suo medico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Grazie! Finalmente qualcuno mi fa domande specifiche.
Non vorrei dirlo, ma proprio senza salvaslip io non ci posso stare. Dovrei portarmi via non solo le mutandine, ma anche il guardaroba. Spesso quando non devo andare a lavoro e sono a casa, non metto il salvaslip, e preferisco cambiare le mutandine, sempre comunque rigorosamente di cotone.
Per quanto riguarda la stipsi, devo dirle che lo sono sempre stata da quando sono nata: posso saltare due giorni come andare tre volte in uno.
Come detergente uso Chilly, ma se lei mi dice che il betadine è migliore, posso usare anche quello.
Il compagno non ha mai fatto accertamenti, anche perchè tutti i ginecologi fino ad ora mi hanno detto che è normale avere perdite e nessuno, a parte lei, mi ha dato delle indicazioni sui fattori favorenti che lei mi ha specificato.
Cosa posso fare, oltre a quello che lei mi ha detto? Il fatto che siano colorate, ma che non abbia sintomi, posso fare altri accertamenti?
Grazie per la Sua attenzione.

Paola

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
non usi il salvaslip, peggiora la situazione

come detergente provi il VEA, che è più delicato

faccia fare un tampone anche al su compagno, giusto per completezza

eventualmente provi la lavanda Biphasil, da usare a giorni alterni per una settimana dopo il ciclo, la rinfresca ed è leggermente disinfettante.

Usi lo psyllogel fermenti, per migliorare la regolarità intestinale
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
Un piccolo particolare sulla mia stipsi. Io ho detto che sono stitica fin dalla nascita, ma ho guardato la definizione esatta del termine e devo dire che salto un giorno o due, ma le feci non sono mai dure e difficili da fare, anzi, escono sempre da sole. Inoltre, l'altro giorno in meno di 24hs ci sono andata 4 volte ed erano abbondanti e morbide.
Una domanda: in che modo il ristagno delle feci nell'intestino possono provocare le perdite? Non riesco a capire il nesso visto che vagina e intestino sono separati. Scusate la domanda, ma vorrei capire la situazione.

Paola

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
sono separati, ma gli sbocchi sono vicini, quindi è molto frequente la contaminazione, anche con le norme igieniche più scrupolose.
Lei deve cercare, con l'aiuto di fibre e lattobacilli, di andare al bagno tutti i giorni. Che un giorno lei sia andata ben 4 volte potrebbe essere indice di colon irritabile (detto anche colite nervosa), un disturbo molto diffuso in cui a periodi di stipsi si alternano periodi in cui le evacuazioni sono troppo frequenti (e anche questo facilita le infiammazioni).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente
Quindi ne deduco che posso avere una colite senza accorgermene, senza dolori alla pancia.
Io adesso sto prendendo dei fermenti per regolarizzare l'intestino, ma senza fibre perchè il farmacista mi ha detto che se le feci sono morbide, posso fare a meno di prenderle. Da quando ho iniziato due giorni fa, mi si è bloccato tutto. Sento dei movimenti intestinali, ma non evacuo. Mi succede la stessa cosa quando mangio troppa verdura: non vado di corpo per due o tre giorni. Possibile?
Grazie per i consigli e le spiegazioni.
Paola

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se non evacua tutti i giorni, allora sarebbe comunque bene assumere anche le fibre, e aumentare l'apporto idrico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi