Utente
Gentili dottori,
scrivo per farvi presente un problema di mia nonna di 83 anni; dopo una visita ginecologica le è stato diagnosticato un prolasso dell'utero del 3° grado. La ginecologa, vista l'età unita alle condizioni fisiche ha consigliato un pessario anzichè l'operazione. Il pessario stesso le è stato inserito ma dopo due ore è uscito fuori. Avete consigli da darmi?
Grazie anticipatamente, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Il consiglio espresso dalla ginecologa sembra corretto. Dovrebbe trovare probabilmente la misura adatta per il pessario (forse piu' grande)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
La dott.ssa invece ha consigliato di metterne 2 della stessa misura (8mm) anche se il procedimento potrebbe essere doloroso. Lei che ne pensa?

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Puo' essere una soluzione valida, anche sovrapponendo 2 pessari di misure leggermente diverse (ad "imbuto")
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per le celeri risposte. Vedremo come andrà.
Distinti saluti.

[#5] dopo  
Utente
Dottori, mia nonna ha poi rimesso il pessario e questa volta è andata meglio nel senso che non è fuoriuscito. Il problema però è che dopo i primi giorni di sollievo adesso si trova a combattere nuovamente con l'incontinenza. Secondo voi da che cosa è dovuto? forse dal fatto che ha il bacino irregolare (nel senso che ha operato una gamba ed adesso ha un dislivello tra le due gambe; una piu' lunga dell'altra)?
A questo punto cosa conviene fare?

[#6]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Il fenomeno incontinenza e' legato probabilmente al fattore età e non vi sono grandi margini di miglioramento. Dipende dalle condizioni generali della nonna (se e' allettata o se svolge una normale vita quotidiana- in quest'ultimo caso e' opportuno valutare se si tratta di incontinenza da sforzo, con colpi di tosse o starnuti o incontinenza da urgenza oppure ancora perdita continua)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#7] dopo  
Utente
Grazie Dott.Marcello Sergio per la rapidità della sua risposta. Mia nonna svolge una normale vita quotidiana (non esce ma in casa è autosufficiente). Per quello che possiamo pensare probabilmente si tratta di un incontinenza da sforzo anche perchè ha delle piccole perdite d'urina solo quando cammina e non quando è seduta o stesa.
Se è incontinenza da sforzo quindi cosa bisogna fare?
Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Considerando l'età, non e' proponibile a mio avviso un intervento chirurgico correttivo. Esistono farmaci che possono migliorare il problema, ma deve essere valutata l'opportunità dal suo medico, in base ad altre eventuali patologie o terapie che la nonna assume
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#9] dopo  
Utente
Capisco.. e la cura in che cosa consisterebbe?

[#10]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Come già detto, la cura consiste nell'assunzione di farmaci che migliorano la sintomatologia di incontinenza urinaria da sforzo (non possono essere fatti nomi commerciali), ne parli con il suo medico
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"