Utente
Buongiorno,
in seguito ad intervento conizzazione in R.F. del 19 gennaio ho avuto il ciclo due giorni dopo un po' più doloroso del solito, ad oggi praticamente non ho perdite.
Per motivi di lavoro deve viaggiare diverse ore in treno e in auto, in se' l'attività è di tipo impiegatizio.
Vorrei sapere :
* se posso riprendere l'attività lavorativa ( io mi sento bene) oppure restare a casa come da certificato medico con 3 settimane di convalescenza ?
* sono ancora a rischio di possibile emorragia?
* posso assumere, nell'eventualità, degli antidolorifici oppure solo tachipirina?
Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1. nessun problema per la ripresa lavorativa.
2. potenzialmente si ,sino alla formazione dell'escara(crosta).
3. evitare farmaci emorragici come l'acido acetilsalicilico,il paracetamolo (tachipirina) va bene.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Dottore,
grazie per la risposta tempestiva.
Un ultimo quesito: in quanto tempo, dall'intervento, si forma l'escara e quindi sino a quando sono potenzialmente soggetta a rischio di emorragia?
Ancora grazie.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dai 15 ai 20 giorni dall'intervento.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI