Utente 569XXX
Cerco di spiegare brevemente quello che io definisco un problema.
Dunque,non appena finito il ciclo (due giorni fa)ho cominciato ad accusare dolore molto forte al seno e gonfiore.Il dolore è veramente insostenibile.Il ciclo stavolta era stato regolare e puntuale, dico stavolta perchè la volta prima avevo avuto un ritardo di 16 giorni.La penultima mestruazione risale al 31.12.07, l'ultima al 30.01.08.
Ho il ciclo con un flusso molto forte e dura almeno 8 giorni, con dolori abbastanza forti e a volte mi è anche capitato di avere vertigini.
Sono una persona molto ansiosa,spesso ho anche crisi di panico, tachicardia, anche se tutto ciò è stato controllato e non c'è nessuna patologia.Ho sempre nausea, soffro di colite e gastrite, elenco tutto questo perchè per tutti questi sintomi mi è sempre stato detto che potrebbe trattarsi di ansia, stress e di conseguenza ad una "confusione" nel mio organismo. Ma poichè credo che non sia possibile convivere per sempre con tutti questi sintomi spero che qualcuno sappia suggerirmi il da fare.Grazie anticipatamente.F.B.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
la tensione mammaria e la cosiddetta mastodinia (=dolore al seno)
RAPPRESENTA IL SINTOMO MAMMARIO PIU' FREQUENTE NELLE DONNE DALLA PUBERTA' ALLA MENOPAUSA.

Nella maggior parte dei casi è sufficiente spiegare in maniera esauriente e persuasiva che il dolore rappresenta l'esagerazione di un normale processo fisiologico e non di natura neoplastica.
Non sempre, come nel suo caso, ovviamente ciò è sufficiente perchè
l'intensità con cui può presentarsi varia da forme leggere o moderate a forme severe fino a comportare disturbi della vita di relazione con ostacolo alla attività fisica, sessuale e insonnia.

La forma più comune è quella ciclica caratterizzata da uno stretto rapporto con il ciclo mestruale e con le modificazioni endocrine ad esso connesso e che tende a sparire del tutto con la menopausa.

Nel suo caso si tratta di una mastodinia non ciclica e non riconosce cause note (idiopatica) e talvolta è in relazione con una patologia benigna non preoccupante che tuttavia è il caso di escludere con l'esecuzione di indagini, come la ecografia .
Questa sintomatologia sino alla menopausa non è preoccupante e generalmente regredisce spontaneamente.
Quando invece persiste,(5-10% dei casi) è necessario valutare LA OPPORTUNITA' DI UN TRATTAMENTO FARMACOLOGICO, dopo avere monitorizzato il dolore per almeno 2 mesi per permettere una identificazione del tipo di dolore e la sua distribuzione eventuale durante il ciclo mestruale.

Intanto l'applicazione di impacchi caldo-umidi localmente possono ridurre la intensità della sintomatologia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 569XXX

gentilissimo Dott.Catania, la ringrazio per la risposta e colgo l'occasione per esporle un altro problema.
Come avevo scritto nel primo commento il ciclo era finito, adesso però a distanza di 3-4 giorni mi accorgo di avere delle perdite color rosso vivo, cosa davvero strana perchè non mi era mai capitata prima. Volevo porle delle domanda sperando nella sua pazienza.
Dopo quanto tempo da un aborto spontaneo ricompare il ciclo? e il fatto che io abbia nausea da un po di tempo a questa parte puo essere sintomo di qualcosa di piu grave..?Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per correttezza è meglio che Le risponda un collega ginecologo su questo problema.
Cordiali saluti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 569XXX

Per avere risposta da un ginecologo devo ripubblicare ulteriormente il messaggio o in automatico è visibile anche ai suoi colleghi?

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non avesse ulteriori repliche provi a ripostare il post modificando il titolo (es. PERDITE ecc) sempre in GINECOLOGIA.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di solito i flusso mestruale compare dopo circa 30-40gg,dopo un aborto spontaneo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI