Utente 249XXX
Gentili Medici,

ho 26 anni, non fumo e sono sportiva a livello agonistico. Mia mamma circa 9 anni fa scoprì di avere un cancro ovarico, "grazie" ad una operazione a cui si stava sottoponendo per tutt'altro problema. In questo modo i medici sono riusciti ad intervenire in tempo, e ancora oggi mia madre sta bene e gode di buona salute. Si sottopone regolarmente a controlli di routine, a quanto pare i rischi che il male si ripresenti sono sempre alti.
Anche io mi sottopongo regolarmente a visite ginecologiche (ogni anno), che fino ad oggi non hanno evidenziato grandi problematiche, ma mi sto chiedendo se non sia il caso di valutare un test genetico per capire la mia predisposizione a sviluppare questa tipologia di tumore, alle ovaie e anche al seno.
Vorrei un consiglio. E' il momento giusto per preoccuparmene? che tipo di screening posso fare?
grazie!

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il sottoporsi regolarmente a visite con eco vaginale è sempre il miglior consiglio da dare. Ci troviamo di fronte ad una patologia molto subdola per la quale non esiste un segno precoce specifico o un test da eseguire che sia davvero sensibile e specifico. Questa è la nostra debolezza.
Tantissimi auguri e felicitazioni per mamma che è, alfine, uscita fuori da questa avventura nel migliore dei modi.
Un saluto.
Buona Pasqua!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli