Utente 401XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni. L'11 dicembre 2015 a causa di una tonsillite mi è stato prescritto Augmentin 3 al gg per 5 gg successivamente 2 al gg per altri 5 gg. Prendo la pillola Yasmin e in concomitanza con il periodo di sospensione mi è venuto il ciclo il 21dic. Il 24 dicembre, a causa dell'inefficacia della cura, mi è stato prescritto Rocefin 1gr intramuscolare per 9 gg. Il giorno 25 dicembre ho iniziato il nuovo blister di Yasmin. L'1 gennaio 2016 ho terminato la terapia con Rocefin e il 14 gennaio ho terminato il blister di Yasmin senza avere rapporti. Il 18 gennaio mi è venuto il ciclo e il 22 gennaio ho iniziato il nuovo blister di Yasmin. Il giorno 24 ho avuto un rapporto non completo. Volevo sapere se posso stare tranquilla o se ancora erano presenti le interazioni con Rocefin. Grazie infinte!

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Le rispondo nello stesso modo con cui ho risposto ad recente quesito formulato da una persona che aveva fatto uso di antiotici durante una terapia contracettiva estroprogestinica per via orale
"Non ci sono studi , anche recenti , che confermino una credenza così diffusa riguardo a una diminuzione dell'effetto anticoncezionale della pillola in corso di una concomitante terapia antibiotica
L'unico antibiotico che ha confermato ridurre i livelli di estrogeni nel sangue è la rinfampicina e per il quale si suggerisce una contraccezione alternativa.
Questo tipo di antibiotico è peraltro poco usato nella pratica quotidiana per la prevenzione e la cura delle infezioni da gemi banali"
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#2] dopo  
Utente 401XXX

Buongiorno Dott. Gentile. Innanzitutto La ringrazio per la gentile e celere risposta!
Mi sono preoccupata molto poiché mentre il mio medico di base mi ha detto che non c'era interazione tra Yasmin e Rocefin (o al massimo l'interazione era presente solo per la durata della terapia antibiotica), il mio ginecologo mi ha detto che non avrei avuto la copertura della pillola. Mi ha detto che non avrei dovuto fare la pausa di sospensione e che comunque per il mese successivo non avrei avuto la copertura della pillola. Il giorno 28 gennaio ho anche fatto la solita visita ginecologica annuale e dall'ecografia si è visto che lo spessore totale dell'endometrio è di 0,9 mm. Pensavo che anche questo fosse una prova della mancata ovulazione, ma il mio ginecologo ha detto che non vuol dire nulla. Su alcuni foglietti illustrativi del Rocefin effettivamente ho letto che siccome interagisce con la pillola occorre utilizzare altri metodi barriera per la durata della terapia e il mese successivo. Nel mio caso sono passati 23 giorni. Dice che posso stare tranquilla? La ringrazio ancora!

[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Per la verità nel foglietto illustrativo del Rocefin non sono segnalate interazioni tra antiobiotico e pillola.
Comunque, sebbene la preoccupazione di interferenza tra i due farmaci sia molto diffusa, anche nel mondo medico, questa credenza non trova riscontro negli studi scientifici effettuati finora in questa materia.
Pertanto aspetterei fiduciosa le prossime mestruazioni
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#4] dopo  
Utente 401XXX

Buongiorno Dott. Gentili, la ringrazio infinitamente per la Sua risposta.
Il mio ginecologo ha fatto nascere in me questa grandissima preoccupazione poiché mi ha mostrato questo foglietto http://www.in-farmacia.it/rocefin-im-1fl-1g-f-3-5ml.html dove è scritto : " Il ceftriaxone puo' contrastare l'efficacia dei contraccettivi ormonali orali. Di conseguenza, e' consigliabile adottare misure contraccettive aggiuntive non ormonali durante il trattamento e nel mese successivo."
Dopo aver letto questo sono completamente andata in panico. Perché su questo foglietto illustrativo viene riportata questa informazione?
La disturbo, inoltre, per chiederLe se si può evincere qualche informazione dalla mia ultima ecografia. Un endometrio di spessore totale di 0,9 mm può portare ad una ovulazione?
Grazie ancora per le Sue gentilissime e preziose risposte!

[#5] dopo  
Dr. Cesare Gentili

28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
VIAREGGIO (LU)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ho guardato attentamente sul sito dell'AIFA http://www.farmaciemedici.it/farmaci/bugiardino/rocefin/aifa/
il bugiardino del rocefin, però non vi ho trovato menzione sull'azione di interferenza del farmaco con i contraccettivi ormonali da lei riportatami e presente nel sito web segnalatomi.
Peraltro tale affermazione è generica e non supportata da nessuna voce bibliografica.Voglio comunque verificare sul bugiardino accluso al farmaco

L'esame ecografico è un esame statico e in quanto tale può fotografare una situazione in un certo momento, come ad esempio un endometrio a morfologia della fase ovulatoria o un follicolo dominante in un ovaio ecc.
Dr. Cesare  Gentili
www.cesaregentili.it

[#6] dopo  
Utente 401XXX

La ringrazio veramente tantissimo per l'interesse dimostratemi.
Il mio medico di base continua a dire che terminata l'assunzione del farmaco le interazioni non sono più presenti considerando che ho avuto le mestruazioni regolarmente (nel mio caso inoltre prima di avere un rapporto sono passati 23 giorni).
L'ecografia transvaginale che ho effettuato il giorno 28 gennaio (quindi dopo 4 giorni dal rapporto e 6 dall'inizio del blister della pillola) diceva semplicemente endometrio: spessore totale 0,9 mm lineare per assunzione COC . Speravo che lo spessore minino dell'endometrio attestasse un funzionamento corretto della pillola e quindi una mancata ovulazione.
Mi scusi per l'insistenza, ma sono andata un po' in panico considerando che mi ero affidata comunque al mio medico di base.
La ringrazio veramente tantissimo per l'interesse e le gentili risposte.