Utente 360XXX
Sono una ragazza di 25 anni, ho un problema alquanto imbarazzante che non riesco a risolvere. Io non mi masturbo frequentemente, ma solo quando ho lo stimolo o una situazione che mi coinvolga a farlo. Il problema è che quando lo faccio, non riesco a smettere, nel senso che il mio clitoride non si appaga dopo il primo orgasmo, ma in un'ora riesco ad averne una decina o più ( non tutti sono della stessa intensità, alcuni sono molto brevi); dopo un po' diventa quasi fastidioso il pensiero fisso che ancora nn siano finite le pulsazioni al clitoride. Quindi sta di fatto che per smettere devo andare a sciacquarmi sotto l'acqua fredda. Ho letto su internet che esiste una malattia da disturbo di eccitazione persistente, e quindi vorrei avere un parere. Comunque sono fidanzata, e la mia vita sessuale va bene. Ma quando mi capitano questi episodi mi preoccupo. Sono ancora restia a parlarne dal vivo con un medico, perché mi imbarazza tantissimo, quindi non lo so, vorrei capire se è normale o se dovrei fare un consulto dal vivo.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile utente
non esiste un clitoride non appagato. L'orgasmo femminile si ottiene anche attraverso il clitoride, ma quest'ultimo è solo un tramite, non essendo dotato, infatti, di una capacità di eccitamento o, al contrario, di appagamento autonome. Credo sia necessario postare il consulto in area psicologica, interagendo, semmai con un/una sessuologo/a.


Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli