Utente 446XXX
Salve dottore,
Le scrivo per avere più informazioni su quanto mi è successo e per sapere le procedure, le spiego. Circa 15 giorni fa sono finita in pronto soccorso a seguito di una lacerazione interna post-coito, chiusa con 2-3 punti di sutura riassorbibili. Volevo quindi chiederle a cosa può essere stata dovuta questa lacerazione (non sono vergine, ma non avevo rapporti da 3 mesi prima di quello) , come farò a capire quando i punti saranno riassorbiti e se posso sciacquare la zona interna perché sono 3 giorni che ho delle perdite con un cattivo odore.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per poterle rispondere dovremmo avere un colloquio anche con il suo partner sessuale .
Escludere l'uso di cannule vaginali , di strumenti di auto erotismo ecc..
Dovrebbe introdurre ovuli vaginali a base di antibiotico (cloramfenicolo, metronidazolo, clindamicina) per curare una eventuale sovrainfezione.
Tutto ciò richiede almeno una visita di controllo da parte del suo ginecologo di fiducia.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 446XXX

La ringrazio molto.
E per le motivazioni? A cosa può essere dovuta questa lacerazione? Non è stato introdotto nessun giocattolo erotico o simili.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
non posso esprimermi senza una visualizzazione vaginoscopica !!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 446XXX

Va bene, la ringrazio.