Utente 156XXX
Buonasera. Dopo una pausa di circa due anni, ho ricominciato l'assunzione della pillola Estinette il 16 maggio, martedi, primo giorno del ciclo. Nel corso della seconda settimana ho dimenticato la pillola del mercoledì, assumendola comunque entro le 12 ore canoniche, cioè alle sei del mattino (in genere prendo la pillola tra le 10:30 e la mezzanotte). Ho assunto poi le altre correttamente fino a ieri 1 giugno: ho dimenticato la pillola e l'ho presa alle 4 del mattino (quindi entro le 12 ore). Aggiungo che per altri motivi ho continuato a usare anche il preservativo che non si è mai rotto o sfilato completamente (ho sempre controllato). Qualora non mi fossi resa conto di un'eventuale rottura o di un'eventuale uscita di liquido spermatico dall'alto (per un minimo scivolamento del profilattico dalla base del pene), correrei dei rischi? Ringrazio per le cortesi risposte.

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., da quanto riferisce non ci dovrebbero essere rischi di gravidanza, perchè in entrambi i casi di dimenticanza della pillola ha rispettato la regola dell'assunzione entro 12 ore prevista in caso di dimenticanza. Fa bene inoltre ad associare l'utilizzo del profilattico, che , oltre a fungere da contraccettivo, offre anche protezione contro la trasmissione di malattie sessualmente trasmesse. Per evitare l'ansia da pillola dimenticata, potrebbe valutare col suo ginecologo la possibilità di utilizzare altre metodiche, quali la spirale, l'anello contraccettivo, il cerotto, l'impianto sottocutaneo, che, non richiedendo l'assunzione giornaliera, evitano questo tipo di problema. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Buonasera Dott.ssa Vecoli, la ringrazio per la cortese e approfondita risposta.
Cordiali saluti.