Utente 512XXX
Buona sera egregi Dottori, il 15 novembre scorso sono stata operata di isterectomia subtotale con conservazione degli annessi. L’intervento in se è andato bene. Mi facevano tutti i giorni il prelievo per controllare l’emoglobina in quanto si era abbassata, non conosco il valore in ospedale ma so che nel prelievo del pre ricovero era nella norma. Farò un controllo a breve. Dieci giorni dopo l’intervento ho cominciato ad accusare forti dolori pelvici. Sembravano coliche, iniziavano dai lombi, si irradiavano sul davanti fino alle coscie. Sono dovuta tornare in ospedale. Dalla visita compresa di ecografia interna ed esterna si è evidenziato una tumescenza cistica attribuita ad “ematoma pelvico organizzato di 8,5 cm nel Douglas”. Mi hanno detto che ci vorrà tempo ma si riassorbirà. Per lenire il dolore mi è stata prescritta una cura per 15 giorni di antinfiammatorio ( Oki) tre bustine al giorno per una decina di giorni e poi scalare a due bustine al giorno. Dopo Natale farò un controllo per vedere se si sta riassorbendo. Volevo chiedervi: si è trattato di una complicanza, forse quel sangue andava drenato? Si riassorbirà veramente senza lasciare traccia e in quanto tempo? Se ne rimarranno tracce a quali conseguenze potrei incorrere? Con la cura il dolore è molto ben controllato ma comunque qualcosa lo sento ancora. Grazie in anticipo per una vostra risposta!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Difficile stabilire la causa della perdita emetica post intervento : emostasi alterata (?), controllo della emostasi non accurato (?) .
La formazione del coagulo è segno che non è in atto una perdita ematica . L'assorbimento dell'ematoma avverrà lentamente senza conseguenze sulla sua salute.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 512XXX

Grazie Dottore per la sua risposta e per la sua gentilezza. Da ieri vedo del sangue rosso vivo, poco, senza particolari dolori. So che dovrei andare di nuovo in pronto soccorso. Ma sono terrorizzata. L’ultima visita in pronto per l’ematoma è stata dolorosissima. Vorrei aspettare qualche giorno per vedere se si ferma da solo. Che ne dice? Mi scusi il disturbo.