Utente 155XXX
Salve
sono una ragazza di 26 anni e il mese di febbraio avendo i sintomi di una vaginite(prurito,perdite vaginali grigiastre schiumose,dolore vaginale)
ho eseguito il pap-test che ha rilevato la presenza di trichomonas vaginalis e quindi una infezione grave!Subito dopo io e il mio compagno (fisso)
abbiamo eseguito la terapia con compresse flagyl per 7 giorni(io anche con tavolette vaginali per 10 giorni).Pero' subito dopo la terapia con il
rapporto sessuale i sintomi si sono riemmersi!Quindi abbiamo fatto la stessa terapia per la seconda volta prima delle mestruazioni!
Finite le mestruazioni e due giorni dopo il rapporto sessuale con mio compagno pur usando profilatico,ho avuto di nuovo gli stessi fastidiosi sintomi!
Ho parlato con la mia ginecologa durante questo tutto periodo e mi ha consigliato di riprendere la terapia tra un mese e facendo attenzione prima
di riequilibrare la mia dieta e rinforzare il sistema immunitario!E cosi ho fatto.Ora mi trovo dopo la terza terapia e dopo le mestruazioni di avere di nuovo
i sintomi pero' piu' lievi!Dovrei pero' menzionare che non ho avuto rapporti sessuali (visto che mi trovo lontana dal mio compagno questo periodo)
quindi il dolore durante i rapporti non posso verificare se esiste pero' certo gli altri sintomi sono piu' lievi (perdite grigiastre schiumose non tante
e non tanto prurito,solo per qualche giorno) pero' comunque fastidiosi!Percio' sto facendo delle lavande con camomilla e bicarbonato di sodio per riequilibrare il ph della vagina come mi aveva consigliato la mia ginecologa ed eliminando cosi le perdite mi sento meglio,pero' ho paura che quando avro' di nuovo un
rapporto sessuale con mio compagno(pur aver fatto anche lui la terapia)avro' gli stessi fastidiosi sintomi!Dobbiamo rifare la terapia ancora?!
Ce' qualcose da fare per far sparire questo microorganismo per tutto?!
Vi ringrazio per la vostra disponibilita'!
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Cristina Rossi

24% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
ci sono casi in cui il Trichomonas ha una sensibilità ridotta agli antibiotici, per cui è necessaria una terapia più aggressiva, anche fino a 2-4 grammi al giorno per 2 settimane. Durante questo periodo dovrebbe astenersi da raporti sessuali oppure usare il preservativo.
In bocca al lupo!

[#2] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
E’ veramente sicura che il responsabile della sua vaginite sia il trichomonas? Potrebbe essere una Chlamidia, virus, ha eseguito una ricerca in colposcopia?Uno striscio per l’esame bioptico e la ricerca del Papilloma virus esattamente sul collo dell’utero, mirato esattamente su tutto il collo uterino, sarebbe necessario, spesso ho notato che il pap test, è poco attendibile. Proprio per la difficoltà in certi casi di rilevare esattamente l’agente patogeno, le cause esatte responsabili dei disturbi, ho strutturato tecniche personali, che mi permettono, in tempo reale, di accertare ogni dubbio diagnostico, di stabilire una terapia adeguata. Pertanto, praticamente, individuato esattamente il responsabile, si applica la terapia giusta.
Saluti
Alberto Moschini
alberto.moschini@fastwebnet.it