Utente 717XXX
Salve, da circa 2 anni soffro di un fastidioso "Fischio".Questo fischio mi sembrava inizialmente nell'orecchio invece ho scoperto che è interno alla testa. La prima volta che sono andato dall'otorino, ci sono andato perchè l'orecchio mi sembrava tappato e avevo un senso di ovattazione, il medico m ha detto avevo un tappo allora sono andato dall'otorino, che mi ha detto di non aver nessun tappo, ma che il senso di ovattazione era x colpa della rinazina, mi ha dato uno spray e mi ha detto di rivederci. col passare del tempo anche l'altro orecchio si è ovattato mentre quello destro (il primo ad ovattarsi) ha iniziato a "scrocchiare" ogni volta che deglutisco o sbadiglio. Inoltre ho cominciato a sentire un fischio insopportabile dentro la testa. Una sera giocando a calcio ho tirato di testa , mentre colpivo il pallone con la nuca il fischio era aumentato. Di sera allora ho notato che Spingendo MANDIBOLA a destra o a sinistra il fischio aumenta nella direzione in cui la spingo, lo stesso per la nuca e sopra l'orecchio, se premo il fischio aumenta. L'otorino e il dottore saputo il problema non hanno saputo diagnosticare niente se non un acufene che "solitamente se ne vanno come vengono". Ho fatto i test audio ma vanno bene. Ho chiesto anche al mio dentista dopo che ho scoperto che il fischio aumenta con la mandibola e che lo scrocchio dell'orecchio cè quando deglutisco o sbadiglio e m ha detto che potrebbe essere anche un ossicino della mandibola a darmi il fischio, ma mi sembra improbabile che la mia mandibola mi faccia fischiare l'intera testa. Il fischio ad oggi c'è ancora e prima di approfondire ancora di più volevo che qualche medico potesse dire anche cn questi pochi indizi cosa può essere, e se il fischio in testa è una cosa che esiste o è la mia sensazione che me lo fa sentire in testa.

RISULTATI TAC
NDAGINE ESEGUITA NEI TRE PIANI DELLO SPAZIO CON SEQUENZE FSE T2, FLAIR T2, FLAIR T1, DWI, SE T1 di base e con contrasto:

Non si apprezzano alterazioni della morfologia e del segnale a sede sia extra che intraassiale, sotto e sopratentoriale, in particolare non evidenti impregnazioni patologiche a livello angolo-ponto-cerebellare e nei canali acustici interni. Strutture mediane in Asse. Sistema ventricolare in Sede. Spazi liquorali periencefalici nei limiti della norma. CISTI DA RITENZIONE A CARICO DEL SENO MASCELLARE DESTRO. Ispessimento mucoso della volta del rinofaringe, di verosimilenatura Flogistca.
Riassumeno i sintomi:
- Fischio che passa nella testa,
- Quando sbadiglio e deglutisco scrocchio orecchio accompagnato da vibrazione d'aria
- Quando stappo le orecchie rimangono troppo stappate devi inspirare e ritapparle
- Mal di testa continui dovuti a questi fastidi
- Tremore dell'orecchio se tocco l'orecchio anche fuori, o nelle sue vicinanze
- Tremore orecchio alla ricezione di suoni
- Spingendo la mandibola con le mani a dx o sx il fischio aumenta nella direzione in cui spingo

Che visite devo fare???
SONO DISPERATO SON 2 ANNI ORMAI!

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, strano che le abbiano detto che gli acufeni "solitamente se ne vanno come vengono". In realtà costituiscono un problema di difficilissima soluzione.
Poiché peraltro il suo sembra essere in rapporto con i movimenti mandibolari, le consigierei di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'articolazione temporo mandibolare (ATM).
Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
Nell'attesa, le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

La cefalea che viene dalla bocca
https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com