Utente 210XXX
Salve gentili dottori,vi espongo in maniera sintetica il mio problema:
ho sempre (dalla nascita,credo?)avuto una bocca asimmetrica e quindi sorriso asimmetrico(quando sorrido la bocca sale più a sinistra che a destra).Nell'adolescenza ho portato l'apparecchio fisso(palato stretto e l'ortodonsista disse che la mia masticazione non era corretta) per tre anni e ho avuto ottimi risultati,ho dei bei denti ma tuttavia c'è questa asimmetria di cui per anni credevo non si potesse fare nulla per correggerla.Devo dire che in realtà il trattamento ortodontico all'epoca si sarebbe dovuto completare con l'utilizzo di "molle",degli elastici che avrei dovuto tenere più a lungo possibile ma che difatti ho utilizzato poco.Solo di recente ho appreso dell'esistenza di medici gnatologi e mi chiedevo se è possibile correggere un'asimmetria nell'adulto mediante placche di riposizionamento cranio-mandibolare,piste di planas e nuove tecniche moderne.La domanda è:
Se il trattamento ortodontico fatto in adolescenza ha fatto in modo che oggi abbia i denti in ordine e le arcate combaciano,ma la bocca scivola verso sinistra ,come si può correggere quest'asimmetria?Un eventuale "cura" mediante placche di riposizionamento implica che bisognerà anche andare a riposizionare i denti o s'interviene solo sulla mandibola?Ignoro quasi tutto della gnatologia,per cui vogliate perdonarmi se nelle mie domande siano inclusi errori grossolani.Non credo che vi sia malocclusione ma quando chiudo la bocca avverto una sorta di "scatto" e un conseguente impercettibile movimento verso sinistra.Grazie per eventuali risposte

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente le domande che ci pone sono molte,ma iniziamo dall'ultima:

-quando chiudo la bocca avverto una sorta di "scatto" e un conseguente impercettibile movimento verso sinistra.
Tale condizione si presenta quando durante i movimenti mandibolari il menisco delle articolazioni non esegue un movimento corretto,tale condizione è sintomo di una sofferenza articolare,che può essere isolata o associata ad altri disturbi.
Già questo elemento e sufficiente per eseguire una visita gnatologica.

Per quanto riguarda l'asimmetria che ci riferisce è importante l'osservazione clinica per stabilire l'origine di tale condizione,cioè se è sostenuta da una componente di tipo basale(ossea), se è limitata ai soli tessuti o entrambi.
Stabilita la natura dell'asimmetria si può capire se è possibile una eventuale risoluzione.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Utente 210XXX

Buongiorno,ma il problema di quest'asimmetria per quanto riguarda me è solo di tipo estetico e appunto dopo molti anni ho iniziato a riconsiderare la cosa perchè magari potrei effettivamente risolvere il problema.Mi sento di escludere disturbi associati all'asimmetria della bocca,o meglio ho altri fastidi(da qualche mese,in passato non ho mai avuto sofferto di nulla se non nell'ordine della normalità)ma credo siano legati alla cervicale e alle tante ore che trascorro al computer,seduto alla scrivania in una posizione scorretta.
La visita gnatologica ho in programma di farla nell'immediato,a Settembre ed ho già individuato un medico-gnatologo di zona,ma appunto volevo sapere se "generalmente" un adulto con un'asimmetria della bocca ma con i denti in ordine e nessun altro disturbo derivante da essa possa correggere questa condizione.La domanda in se è :
nella sua esperienza dottore,o in quella di altri professionisti che molto gentilmente dedicano un po del loro tempo a questo portale,è capitato che persone adulte vogliano risolvere queste asimmetrie della bocca pur non avendo problemi legati ai denti?E si può risolvere mediante placche di riposizionamento o quant'altro o è necessario farsi operare?Un elemento che ho omesso nel precedente messaggio è:
Se unisco le labbra come per baciare ad esempio,a sinistra riesco a girarle comodamente,mentre a destra accade che prima di tutto ho qualche difficoltà a compiere questo movimento e che poi nel farlo ,il labbro inferiore non combacia più con quello superiore ..cioè come se riuscissi a spostare il solo labbro inferiore verso destra,mentre quello superiore meno.E poi ovviamente se alzo la testa e mi guardo allo specchio c'è un disallineamento.Grazie

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Potrebbe trattarsi di asimmetria (impossibile dirlo senza visita) o di alterata funzione dell'articolazione temporomandibolare. La presenza dello "scatto" mi fa pensare che questa ipotesi possa essere possibile legga http://www.danieletonlorenzi.it/atm/gnatologo-gnatologia-ovvero-studio-dell%E2%80%99articolazione-temporomandibolare-atm/
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 210XXX

Buongiorno dottor Tonlorenzi,premesso che entro Settembre andrò a visita gnatologica le dico che ho letto l'articolo che mi ha linkato anche se con qualche difficoltà dato che le mie competenze sono limitate al fatto che so che la mascella sta sopra,che la mandibola sta sotto e che quest'ultima a differenza della prima può compiere anche movimenti laterali,poi ho acquisito terminologie varie relative a patologie come avviene per molte persone che vivono il problema in maniera angosciante e spendono molto tempo a farsi una cultura di tutte le patologie più o meno connesse al proprio problema per poi ritrovarsi alla fine a porre domande agli esperti in primis per avere un supporto psicologico.Come avevo scritto nei messaggi precedenti, ho sempre avuto una bocca deviata a sinistra , ma quello che non capisco è perchè quando ho fatto il trattamento ortodontico all'età di 15 anni,non ci sia stato nessun approccio al problema della mandibola e si è pensato solo a sistemare i denti?Oggi apprendo che per un problema come il mio,i medici fanno fare esami,radiografie per constatare se il problema è scheletrico,articolare o riguarda solo i tessuti.Una domanda che mi preme fare è:
1 Quando apro la bocca avverto una sorta di rumore all'altezza dell'orecchio destro,dovrebbe essere il condilo che se ho ben recepito, è la parte terminale dell'osso della mandibola e il rumore che avverto sembra riconducibile al disco che è di tessuto fibrocartilagineo, e a me sembra proprio che questo rumorino interessi appunto uno spostamento cartilagineo,è una mia sensazione che però potrebbe essere anche una fesseria che ho appena scritto;ovviamente a sinistra non avverto nessun tipo di rumore e vi ricordo che ho una deviazione a sinistra .Un'altra domanda che vorrei fare è :
2 Guardandomi allo specchio frontalmente non riesco a stabilire se il cranio possa essere leggermente inclinato dalla parte opposta alla deviazione(giusto?se si ha una deviazione della mandibola a sinistra,la mascella scivola a destra e quindi l'inclinazione del cranio sarà a destra?) e volevo appunto sapere se appunto c'è un esame che stabilisce la posizione reciproca di entrambi.
3 Come ho detto in precedenza,il risultato estetico e funzionale(l'odontoiatra ricordo che diceva che avevo una masticazione al contrario)dei denti dopo il trattamento con apparecchio fisso per 3 anni ,è stato molto soddisfacente ma avrei dovuto completare il trattamento utilizzando degli elastici.E' inutile descrivere la posizione dei denti anche perchè mi sembra normale,tutti i denti combaciano e quando chiudo la bocca combaciano tutti simultaneamente e se ruoto la bocca al massimo sia verso sinistra che verso destra,gli incisivi centrali vanno a toccare perfettamente i loro rispettivi sottostanti grazie appunto al trattamento ortodontico fatto in adolescenza.Quindi quest'ultima domanda sarebbe:
potrebbe essere che il problema che mi affligge guardandomi allo specchio,in foto sia legato all' ATM e non sia quindi un problema osseo?E che quindi alla luce di questo si possa risolvere mediante un apparecchio di riposizionamento e non chirurgicamente?Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Se l'ortodontista non abbia valutato la situazione ossea e articolare io non posso dirlo.
Cerchiamo di vedere a cosa è possibile rispondere:

Non ho capito la domanda 1, mi pare sia riferita alla descrizione dei rumori che Lei sente.

Domanda 2 "se il cranio possa essere leggermente inclinato dalla parte opposta alla deviazione (giusto?se si ha una deviazione della mandibola a sinistra,la mascella scivola a destra e quindi l'inclinazione del cranio sarà a destra?) e volevo appunto sapere se appunto c'è un esame che stabilisce la posizione reciproca di entrambi."
La posizione della testa non è regolata solo dall'occlusione dentale e necessita per una sua valutazione di competenze specifiche;

Domanda 3
"quando chiudo la bocca combaciano tutti simultaneamente e se ruoto la bocca al massimo sia verso sinistra che verso destra,gli incisivi centrali vanno a toccare perfettamente i loro rispettivi sottostanti grazie appunto al trattamento ortodontico fatto in adolescenza."
Quando chiude la bocca i denti anteriori non dovrebbero toccare e nei movimenti laterali dovrebbero toccare solo i canini (guida canina).

Considerazione aggiuntiva a quanto da Lei scritto: "spendono molto tempo a farsi una cultura di tutte le patologie più o meno connesse al proprio problema per poi ritrovarsi alla fine a porre domande agli esperti in primis per avere un supporto psicologico."
Provi a chiedersi se il supporto psicologico non sia una buona idea.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 210XXX

Si dottore ,la domanda numero 1 era incentrata appunto su un rumore che avverto nell'aprire la bocca,rumore esistente solo a destra e appunto mi chiedevo se questo rumore potesse essere considerato "importante" così da essere collegato ad una disfunzione dell' ATM e se nel caso fosse questo e intervenendo solo su questa problematica si potesse correggere la posizione della mandibola.Da alcuni mesi ho dolori alla cervicale e stà diventando veramente un problema,ho avuto anche un episodio importante con rovesciamento degli occhi stando a letto,fermo a letto e girava tutto ma è ovvio che lei conosce alla perfezione episodi del genere che sono veramente intensi.
Sul discorso dell'inclinazione del cranio giustamente lei mi dice che non dipende solo dall'occlusione dentale ma siccome io credo,mediante osservazione attenta allo specchio e in foto, di avere una leggera inclinazione del cranio a destra e lo stesso dicasi per le spalle in quanto non sono perfettamente alla stessa altezza e la postura credo non sia corretta più come un tempo,chiedo se ci sia da parte di uno gnatologo un approccio anche al problema della postura.Lo chiedo perchè come ho detto nel precedente messaggio,l'ortodonzista non affrontò questo problema,intervenne sui denti e basta.Allora io mi chiedo ,andando a visita specialistica gnatologica,che tipo di approccio ci sarà da parte del medico.Si affronterà il problema della postura?Queste domande mi pongo e mi chiedo,ma il mio ortodonzista la mandibola voleva raddrizzarmela con gli elastici?

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le ho linkato l'articolo dove è descritto il meccanismo con cui avviene il click, che non rappresenta la normalità (si va valutato e trattato). Intervenendo sulla mandibola si può correggere la sua posizione. Potrebbe essere altro, es alterata convergenza oculare http://www.danieletonlorenzi.it/?s=oculomotricit%C3%A0&x=0&y=0.
L'episodio dove girava tutto sembrerebbe (come Lei l'ha descritto) un episodio di vertigine oggettiva (di pertinenza otorino).
Il concetto di postura è assai complesso, cosa potrà aspettarsi dal collega gnatologo?
Non lo so, la posturologia è assai incerta (al momento) con molti tipi di approccio diverso da operatore ad operatore.
Saluti


http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum