Utente 429XXX
Buonasera vi scrivo per chiedervi un parere in quanto mi sento abbandonata dai medici .Tutto inizia 3 anni fa ,dopo un otite orecchio dx ,fullness e acufeni curati con deltacortene ,vado avanti così tra alti e bassi fino a settembre di quesT anno ,inizio ad avere ovattamento anche orecchio sx con acufeni ,ciclo di flebi con manitolo e urbason ,sto meglio ma nel giro di 2 settimane tutto ritorna come prima ,altro ciclo di aircort per presunta sinusite ,con scarso beneficio A questo punto l ottorino mi consiglia di prendere ansiolitici .Cambio medico ,che mi diagnostica disventilazione tubarica e mi propone un intervento di drenaggio .
I miei sintomi sono molto invalidanti e peggiorano ogni giorno entrambe orecchie tappate ,acufeni e perdita di udito orecchio dx ,l unica terapia che mi da beneficio è il cortisone ,ma non posso prenderlo per sempre.
Sono 5 anni che porto il baite consigliatomi da un gnatologo ,per dolori alle spalle ,in quanto avevo la mandibola spostata in avanti ,sintomi risolti .
Su consiglio della fkt in data 2015 ,per dolori alla parte dx della faccia ,faccio rm massiccio facciale
Referto
A dx regolare la fossetta glenoidea e la eminenza articolare
Bocca chiusa il condilo occupa la porzione posteriore della fossetta glenoidea ,il disco anteriore si riconosce dislocato anteriormente. Della fase di apertura della bocca regolare il movimento di rotazione mentre quello di traslazione ventrale è limitato, il disco articolare in questa fase permane dislocato anteriormente .
A sx il condilo presenta alterazioni osteo artrosiche .Le dimensioni del condilo appaiono lievemente inferiori rispetto a quello controlaterale . A bocca Chiusa il condilo occupa la porzione posteriore della fossetta glenoidea ,il disco articolare si riconosce dislocato anteriormente .In fase di apertura regolare movimento di rotazione mentre quello di t ranslazione ventrale è limitato .In questa fase il disco articolare rimane dislocato anteriormente (dislocazione anteriore irriducibile in alterazione osteo atrosica ).Il gnatologo (medico molto preparato ,molti sportivi di fama nazionale si rivolgono a lui )mi dice che è tutto a posto che l articolazione ora è perfetta .Non so più cosa pensare ,che sia stato il baite a provocanti tutto questo ,ho 53 anni e non ho mai sofferto di problemi alle orecchie fino ad ora.,so solo che il mio molare è A terra sono sempre stata 1 persona solare ma ultimamente Non riesco a vedere soluzione al mio problema
Grazie fin da ora a chi vorrà rispondermi
FRANCA64

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, con il referto che riporta, lo Gnatologo di certo riscontra clinicamente una situazione che contrasta drasticamente con il referto della RM, che segnalerebbe invece un situazione di blocco articolare (locking).
La prescrizione di un bite, in un caso come il suo potrebbe essere corretta, ma dire "un bite" é come dire "una pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale, e , come una pillola consiste nello sbocco terapeutico di una diagnosi che deve essere corretta, e corretta deve essere anche la modalità di assunzione, (e solo a queste condizioni QUELLA pillola può risolvere QUELLA patologia), così il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l''oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un''ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
In particolare , se la diagnosi clinica di locking confermasse la presenza di un locking descritto dal Radiologo (il disco anteriore si riconosce dislocato anteriormente. Nella fase di apertura della bocca regolare il movimento di rotazione mentre quello di traslazione ventrale è limitato, il disco articolare in questa fase permane dislocato anteriormente), il caso si presenterebbe piuttosto grave, tutt'altro che tutto a posto con un'articolazione perfetta.
Trova qualche notizia in più sulla fisiopatologia dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classica/

Apra anche gli articoli linkati qui di seguito: forse troverà alcuni aspetti che la riguardano.
Cordiali saluti ed auguri

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html



Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Dottore la ringrazio per la solerte risposta ,
Lo gnatologo dopo una visita preliminare e diversi test kiseniologici mi ha diagnosticato una malocclusione (parole sue mandibola spostata in avanti) ,mi ha quindi fatto un molleggio selettivo (penso si chiami così ,limandomi i denti in vari punti),ha preso l impronta della bocca e dopo 1 settimana il bit e era pronto ,ho fatto visite di controllo molto frequenti dove lo stesso veniva limata in base allo spostamento della bocca ,lo portavo di notte e per alcune ore anche il giorno .
I miei problemi di cervicale ,dolore alle spalle e rumori all atm sono scomparsi.Dopo 2 anni ho iniziato coni problemi alle orecchie .Ora mi chiedo può essere stato il bite la causa dei miei problemi di chiusura delle trombe di eustacchio ,in quanto non ho mai sofferto ,neanche da piccola di mal d orecchi ?E se così fosse ,a suo parere come si può intervenire visto che il molleggio selettivo penso sia irreversibile ?
Quando ho portato in visione la RM fatta su mia iniziativa il dottore non la ha neanche presa in considerazione
Grazie e buonaserata

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
MI spiace, ma non credo che via rete, senza un esame diretto del caso si possa dire di più. Se il Collega ha detto così , avrà ragioni cliniche che ha riscontrato che io non posso vedere.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 429XXX

Gentile dottore volevo descriverle ulteriori sintomi ,da 1 anno e mezzo mi vengono dei bozzi in testa ,tipo ematomi che escono quando si prendono botte in testa ,La parte di cute interessata è da dietro l orecchio dx alla sommità del capo,sono dolorosi al tatto mi durano 5,6 giorni per poi scomparire e ripresentarsi dopo alcuni giorni ,nessun medico sa darmi una spiegazione .Ho inoltre episclerite nodulare recidivanti ,sempre occhio dx , a questo punto mi chiedo che sia tutto collegato al l articolazione atm?
La ringrazio Buon giornata

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
L;'episclerite è una patologia non del tutto chiara. Se però si tratta di tensione, stanchezza , arrossamento oculare, desiderio di stropicciarsi l'occhio, questi possono essere sintomi di accompagnamento di una disfunzione cranio-mandibolare.
Per l'altro quadro bisognerebbe poter vedere.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com