Utente 669XXX
Gentili dottori,
Presento una seconda classe scheletrica con morso profondo e disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare.
Ho sentito parlare della tecnina MEAW di Sadao Sato;Vi sarei grata se poteste darmi qualche informazione circa questa tecnica,circa l'efficacia,e circa il metodo utilizzato da tale tecnica per questo mio problema ;In particolare volevo chiedere se tale metodo prevede l'estrazione di premolari o di altri denti per le seconde classi scheletriche.
Vi rimgrazio anticipatamente
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Una tecnica è al servizio dell'odontiatra, dello gnatologo, dell'ortodonzista.
Quello che conta sono le capacità cliniche del professionista, non le tecniche che usa.
La tecnica di Sadao Sato non è altro che una delle tantissime per raggiungere lo stesso risultato; neppure proppo innovativa, per la verità, trattantodi solo di una variante Edgewise.
L'obiettivo del raggiungimento di un corretto piano occlusale è centrale in TUTTE le tecniche ortodontiche, non certo una prerogativa di Sato.

La scelta di estrarre o non estrarre dei denti, ad esempio, dipende da tanti fattori, non dal semplice fatto se ci stanno o meno tutti i denti.
Lei può accettare o non accettare il piano di trattamento proposto, eventualmente mediarlo nei dettagli con il curante; ma se nel suo caso sono indicate le estrazioni, uno specialista serio le propone e si rifiuta di eseguire procedure non corrette anche se specificatamente richieste.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Dr. Gianni Campobasso

16% attività
0% attualità
0% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2006
Esistono innumerevoli forme di ortofdonzia tutte valide, tra cui quella di Sadao Sato. Credo che in questa tecnica non siano previste le avulsioni, anche se andrebbero studiati i modelli, le radiografie etc etc. Validi, se portati dai pazienti, sono gli apparecchi funzionali (tipo equiplan di Planas. l'importante è una diagnosi esatta, poi come ci si arriva al risultato finale è legato alla forma mentis e tecniche dell'operatore.
Buona giornata
Dr Gianni Campobasso - Bari

[#3] dopo  
Utente 669XXX

Ringrazio per le risposte..mi chiedevo cosa fossero le avulsioni e quale fosse la funzionalità dell'apparecchio equiplan di Planas...ringrazio anticipatamente..cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Avulsione è un sinonimo di estrazione.
Per Planas lascio la parola ai colleghi esperti nella tecnica, ma ribadisco la centralità dell'operatore, indipendentemente dalle tecniche utilizzate.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
In ogni caso forse sarebbe utile intervenire con l'ortodonzia dopo che sono stati curati i sintomi della malocclusione. Nella mia pratica "spostare" denti in presenza di dolore del sistema masticatorio espone (spesso) ad effetti indesiderati.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 669XXX

La ringrazio per il suo suggerimento..ne ho parlato con il mio dentista e mi ha detto che anche lui aveva pensato ad un un bite prima di procedere con l'ortodonzia fissa...