Utente 323XXX
Sono un ragazzo di 20 anni e da qualche mese ho un problema particolare: sento come una spinta muscolare che mi fa tenere la bocca aperta. All'inizio sentivo solo contratture muscolari a trapezio e muscoli del collo per cui facevo fisioterapia poi, in seguito a stress molto forte, la situazione è esplosa e mi sono ritrovato con muscoli tiratissimi, la bocca spalancata(riuscivo a chiuderla ma mi richiedeva una sforzo enorme) e la testa all'indietro. Ho quindi iniziato la ricerca di uno gnatologo, sono stato circa da 5-6 dentisti che mi hanno diagnosticato una malaocclusione (a bocca chiusa i denti a contatto sono solo due, uno a destra e uno a sinitra) e una disfunzione dell'atm. Ho portato più di un bite, con nessun risultato. Il dentista che mi ha in cura in questo momento mi ha fatto fare una risonanza magnetica all'ATM, dalla quale emergeva un anteriorizzazione del menisco rispetto al condilo (solo in chiusura) oltre ad un ipomobilità del menisco. Mi sono quindi sottoposto ad una manovra di "sblocco", operata da un fisioterapista gnatologico, che dovrebbe aver rimosso le aderenze e riportato il condilo nella giusta posizione rispetto al menisco. I sintomi si sono un po' alleviati ma in situazioni di stress la contrattura ritorna e la bocca si spalanca. Il problema è che ogni dentista da cui sono stato ha dichiarato di non aver mai riscontrato un caso come il mio e sono abbastanza scoraggiato riguardo la sparizione dei sintomi. Dovrei rivolgermi a qualcun'altro? Logopedisti (ho notato che se stringo la lingua con i denti i sintomi diminuiscono, potrebbe essere la lingua?), posturologi? Ho anche setto deviato e ipertrofia dei turbinati, per cui respiro male e sento la gola chiusa, potrebbe essere collegato in qualche modo? Potrebbe essere addirittura Distonia?

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
http://www.danieletonlorenzi.it/?s=blocco+click&x=-1097&y=-127 guardi il capitolo bite e terapia. C'è una malocclusione dentale, immagino che i denti posteriori siano corti o mancanti. Il blocco è solo la conseguenza. Si deve partire dalla terapia e come si legge sul mio link "La terapia proposta è aumentare la dimensione verticale con bite e successivamente quando non sono più presenti dolori vedere “allungare i denti” su google:".
Se non si creerà spazio per il disco (menisco è quello del ginocchio) potrà fare tutti gli sblocchi che vuole ritorneranno.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 323XXX

La ringrazio per la risposta e vorrei scusarmi per aver omesso di dire alcuni elementi importanti. Il fisioterapista gnatologico oltre ad aver eseguito la manovra di sblocco (era presente un lieve blocco articolare) mi ha consegnato un bite di riposizionamento che con una rampa porta l'arcata inferiore leggermente in avanti rispetto a quella superiore e che a suo dire dovrebbe evitare una recidiva, favorire il contatto condilo-discale e quindi, a poco a poco, favorire il giusto rapporto tra condilo e disco. Mi ha fatto poi vedere dei video di pazienti che hanno completato la sua terapia e in cui si è proprio venuto a formare questo spazio tra le due arcate (penso che si tratti dello spazio "recuperato" dal disco di cui lei parla), da recuperare o con intarsi o con ortodonzia (opzione per cui opterei). In questo momento sto proseguendo la terapia con il dentista, che mi consegnerà a breve un bite inferiore che porterà la mandibola in posizione leggermente più arretrata (in una posizione più "normale" per capirci) e dovrò portare i due bite uno di giorno e uno di notte. Ora mi sembra di stare un po' meglio, ma ciò che mi preoccupa è che questo particolare sintomo di questa spinta muscolare che mi fa tenere la bocca aperta non sembra migliorare. Non ho dolore al livello dell'atm o ai muscoli masseteri (che sono stranamente ipotrofici nonostante io serri i denti la notte) ma ho i muscoli sternomastoidei e sottoioidei molto contratti e penso che sia proprio questa contrattura a causare lo "spasma" e quindi questo abbassamento della mandibola "involontario". Il mio dubbio era appunto se questa disfunzione dell'atm potesse essere in qualche modo collegata a qualche altra disfunzione visto che, ripeto, nessun dentista da cui sono andato ha mai incontrato un caso come il mio.

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
C'è un dibattito acceso sulla necessità di avanzare la mandibola dalla posizione fisiologica, ma avviene soprattutto nei casi di russamento con apnea. Nel Suo caso secondo me dovrebbe semplicemente trovare la posizione corretta ma più alta. Quanto basta per recuperare lo spazio che serve al riposizonamento del disco. Per dare la corretta masticazione può prendere in visione la metodica http://www.danieletonlorenzi.it/atm/rialzare-la-masticazione-con-ceramiche-o-senza-limare-i-denti-gli-overlay-dentali/.
Il fatto che i muscoli siano in atrofia o ipotrofia non è segno di normale funzione, anzi andrebbe indagato che non sia una specie di "esaurimento funzionale".
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 323XXX

Grazie per aver risposto così velocemente. Il medico che mi ha in cura sostiene che finita la terapia con i due bite, si verrà a formare proprio questo spazio tra le due arcate, che sarebbe lo spazio recuperato dal disco. Dovrò poi recuperare questo spazio o con la ceramica (ma non mi convince l'idea di mettere permanentemente della ceramica sopra al dente a 20 anni, preferirei correggere l'occlusione) o con l'ortodonzia (si tratta di una ortodonzia particolare che prevede l'utilizzo di bite insieme all"apparecchio" vero e proprio). Ora la domanda è come faccio appunto ad indagare su questo particolare comportamento dei muscoli di abbassamento della mandibola e su questo "esaurimento funzionale" che interessa i masseteri? Dovrei rivolgermi ad un posturologo? Dovrei fare della fisioterapia particolare? Non so a chi rivolgermi visto che i vari dentisti da cui sono stato non sanno spiegarsi questa reazione (questa spinta muscolare che mi fa tenere la bocca aperta).

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Provi a leggere http://www.danieletonlorenzi.it/atm/rialzare-la-masticazione-con-ceramiche-o-senza-limare-i-denti-gli-overlay-dentali/ è una soluzione che non prevede di limare denti. Ci vuole un bravo gnatologo, se ha concetti importanti di postura molto meglio.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum