Utente 331XXX
Che correlazione c'è fra crossbite e asimmetria cranio facciale?
Nel cercare le cause che hanno potuto far sorgere la mia asimmetria cranio-facciale, ho cominciato a valutare che il crossbite possa aver avuto una certa influenza. Il mio crossbite è così caratterizzato:
-sul lato destro l'arcata inferiore è più sporgente verso fuori rispetto all'arcata superiore, cosicchè il contatto fra i denti si verifica fra l'estremità destra dei denti superiori e il centro dei denti inferiori;
-sul lato sinistro l'arcata superiore sporge verso l'esterno rispetto a quella inferiore, cosicché i denti si toccano a livello dell'estremità sinistra inferiore e al centro dei denti superiori.
Mentre, invece, per quanto riguarda l'asimmetria, tutte le ossa (scatola cranica e il resto del complesso facciale) tendono, indistintamente, verso destra.

Nonostante io sappia che, in alcuni casi, i crossbite possono essere causa di asimmetria cranio-facciale, nel mio caso c'è un dettaglio che mi trattiene dal ritenerlo responsabile: esso è sorto quando avevo 14 anni (cioè, subito dopo la rimozione dell'apparecchio... Infatti, come testimoniano radiografie e fotografie precedenti a quando ho messo l'apparecchio, la mia dentatura era perfetta in tutto e per tutto, solo che, a causa della scelta del dentista sbagliato, che mi ha fatto mettere l'apparecchio senza motivo per un presunto errato rapporto fra arcate, sono stati più i danni che i benefici).
Dunque, è giusto ritenere che un'asimmetria cranio-facciale sia generabile esclusivamente da crossbite congeniti/sviluppati da bambini e non sorti in un'età abbastanza "avanzata", oppure, potenzialmente, anche un crossbite emerso a 14 anni potrebbe causarla?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, in via teorica le due possibilità possono entrambe sussistere, anche associate fra loro.
A prescindere da quale sia stata quella responsabile nel suo caso , il che é ben difficile poter stabilire a posteriori, sarebbe il caso di verificare se la situazione attuale comporti problemi, non solo estetici, che rendano indicato un trattamento.
Dovrebbe sentire un bravo ortodontista, e, probabilmente, anche uno gnatologo, perché un cross bite come quello che lei descrive spesso comporta ptroblemi all'Articolazione Temporo Mandibolare. Veda in proposito il link qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com