Utente 366XXX
Cari dottori scrivo qui per un consulto (sempre rispettando i limiti del consulto online) su una probabile causa gnatologica sui miei sintomi.
Allora dottori inizio col dire di avere una malocclusione piuttosto evidente ed anche un dente storto mal curato poichè non mi recava disturbi.
Ora è da un pò che avverto vari disturbi che leggendo in vari articoli anche su questo famoso forum di medicina ho potuto capire che forse possono essere dovuti alla mandibola visto che i disturbi compaciano tutti. (Ho eseguito anche una visita neurologica, in cui il neurologo pensa ad una sindrome ansiosa e una otorino con solo diagnosi di sinusite cronica ma comunque la sinusite non da molto fastidio... )
Allora avverto tipo un mal di testa (è un dolore alla testa tipo muscolare non assomgilia al classico mal di testa) che interessa a volte la mandibola, altre l'orecchio altre la parte della testa sopra l'orecchio che ho saputo fa parte anche essa della regione temporo-mandibolare a volte interessa il collo e non è tanto forte ma è fastidioso tranne quando il dolore si irradia alle mascella che è molto più sopportabile a volte prende tutta la giornata questi dolori a volte danno pochi fastidi, poi ho notato che sono peggiorati da quando ho questa cefalea anche gli scricchiolii che prima avvertivo solo quando facevo movimenti bruschi con la mandibola ora li avverto anche semplicimente aprendola come se fosse molto tesa e infatti quando la apro varie volte ho la sensazione che non si apra completamente addirittura a volte quando parlo sembra che la bocca sia così stretta da non farmi scandire bene le parole, poi ho letto su un forum molto conosciuto che l'articolazione temporo mandibolare può portare anche problemi alla colonna vertebrale cosa che forse giustificherebbe alcuni miei problemi alle gambe tipo sensazione di leggerezza (soprattutto la sinistra) ma senza problemi riguardando sensibilità o altro...
Potrebbe avere tutto ciò una causa gnatologica ?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, cefalea e cervicalgia sono tutti sintomi spesso associati a disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) , a loro volta spesso legate a malocclusione dentaria: dalla sua descrizione è molto probabile che si tratti del suo caso, o che, comunque, la malocclusione e la compromissione dell'ATM abbiano un importante ruolo nel sostenere i suoi problemi.
Poiché ha già richiesto i consulti abituali nel suo caso, le suggerirei di non trascurare questa ipotesi, che va quantomeno eslclusa prima di spostare l'ìpotesi diagnostica su una cefalea primaria (emicrania) o su problemi psicologici.
Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro.
Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea, erroneamente chiamata "muscolo tensiva", denominazione da molto tempo cancellata, e che, quindi, non dovrebbe più essere impiegata per non generare confusioni.
Le suggerirei di non trascurare questa possibile causa anche relativamente ai suoi problemi di orecchie: appunto la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM). Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria e neurologica non sono sostenuti da problemi riscontrabili in sede specialistica, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio e allo squilibrio muscolare sostenuto dalla bocca che bisogna rivolgere qualche attenzione.
L'otalgia , la cervicalgia e la cefalea , fra questi sintomi, sono forse i più tipici.
Anche nel suo caso , pertanto, in presenza di questi sintomi ribelli alle terapie, le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi delle Articolazioni Temporo Mandibolari (ATM): non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

relativamente ai suoi problemi di sinusite:
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Grazie mille dottore per la sua gentilissima cordialissima e completa risposta.
Tra questi sintomi poi ho avuto anche per quasi un mese vertigini poi passata, provvederò al più breve ad eseguire un consulto gnatologico

Cordiali Saluti