Utente 377XXX
Buongiorno,

sono una donna di quasi 40 anni e da mesi , tra alti e bassi, ho sensazioni di vertigini, testa confusa, vista annebbiata con conseguente sensazione di occhi pesanti e fastidio alla luce.

In questi mesi ho fatto molte visite neurologiche, cardiologiche, oculistiche e ortopediche, ma senza trovare soluzione.

Le cose venute fuori dalle risonanze cerebrale e cervicale sono: "focolai di generica sofferenza vascolare sottocorticale sx" e una "rettilineizzazione della colonna cervicale".

Ho eseguito anche un ecodoppler transcranico con metodo delle microbolle e ha ha evidenziato un piccolissimo forame pervio, ma che, secondo il medico, non porterebbe i miei sintomi, ma piuttosto mal di testa, che io non ho quasi mai.

Le analisi del sangue sono tutte nei valori.

Mi sono anche recata da un chinesiologo che mi ha diagnosticato 2 vertebre (c1,c4 e c7) fuori posto, ma le cose non sono migliorate!

Ora, visto che questa mia condizione e' altamente invalidante, pensate possa essere dovuta ad un problema di occlusione?

Credo che le ultime opzioni siano questa e una qualche intolleranza alimentare, perché' sinceramente non so più' a chi rivolgermi!

Vi prego aiutatemi!

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso dimenticata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
Può trovare qualche notizia in più sui rapporti fra Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e orecchio aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellorecchio/
Una vertigine può essere sostenuta anche da problemi alla colonna cervicale, ma è necessario considerare che la problematica della colonna vertebrale non é sempre isolata e fine a se stessa, ma inserita nel generale contesto posturale dell'intera struttura corporea . Può essere considerata , in molti casi, un sistema di compenso di malposizioni che intervengono nei distretti inferiori ( bacino, ginocchia, caviglie, piedi) solitamente chiamate "Ascendenti", o superiori (malocclusione dentaria con malposizione mandibolare sopratutto) solitamente denominate "Discendenti".
Può trovare qualche notizia utile aprendo questo link:
http://www.studiober.com/patologie/occlusione-e-postura/
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare e di rapporti fra questa e l'orecchio e di postura: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Può anche dare un’occhiata agli articoli linkati qui sotto:
Cordiali saluti ed auguri.
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 377XXX

La ringrazio molto per le sue indicazioni.

Quindi non crede possa trattarsi di problemi circolatori o neurologici?

Sono molto preoccupata perche' ,anche dopo la "messa a posto" delle vertebre cervicali, il problema non si e' risolto.

Cerchero' uno specialista nella mia citta' sperando di risolvere quanto prima.

La ringrazio molto per l'aiuto.

Saluti