Utente 318XXX

Buonasera Dottori, come potete vedere la mia storia inizia nel 2014 quando per un anno intero ho avuto dolori al collo e sbandamenti continui che si sono risolti spontaneamente. Per un anno sono stato bene ora però da Novembre sono punto e a capo. Ho forti dolori al collo (trapezio e scm) e forti dolori alla schiena fino al centro di questa rigidità muscolare, stanchezza visiva la sera e sbandamenti continui che si accentuano camminando. Mi sembra come se avessi 70 anni. Nel 2014 come già scritto nei precedenti consulti ho effettuato visita otorinolaringoiatrica con esito negativo, oculistica anche questa negativa e visita fisiatrica con 10 sedute di massoterapia e mobilizzazioni vertebrali risultate inutili. Come esami di imaging ho effettuato una RM al rachide cervicale dove si evidenziava solo una ridotta lordosi cervicale, e una RX della schiena in toto dalla quale si evidenzia invece una scoliosi sx ad ampio raggio convessa e l'asimmetria dell'emi bacino di 0,5 cm. In più è chiaramente visibile come la mia postura mi porti ad avere un traslazione della testa in avanti. Anche i piedi presentano problemi infatti ho un arco plantare molto accentuato che non mi permette di poggiare la pianta del piede. Attualmente dopo visita reumatologica sto assumendo expose 100mg come decontratturante. Vorrei sapere è possibile con questi problemi "architettonici" avere perennemente un importante dolore alla parte superiore della schiena e del collo e di conseguenza gli sbandamenti? La mia paura è quella di avere malattie più gravi (es. sclerosi, fibromialgia o patologie muscolari). Posso migliorare la mia situazione o dovrò per sempre convivere con questi sintomi? Sono ormai esausto, non riesco a vivere bene la mia quotidianità tanto da iniziare ad avere ansia e sconforto. Un'ultima cosa non faccio attività fisica da molto tempo. In attesa di un vostro cortese riscontro saluti Alessio

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Intanto una curiosità ha avuto benefici dall'assunzione di un decontratturante?
Il Suo quadro clinico è suggestivo per vertigini da disordine temporomandibolare, se tutti gli specialisti che l'hanno vista non sono riusciti a risolverLe il problema una visita gnatologica è indispensabile. Credo che possa trovare molte informazioni nel post allegato
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html
A disposizione per ulteriori chiarimenti.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 318XXX

Buonasera Dottore,
Intanto grazie mille per la risposta.
Volevo chiederle alcune cose.
A 12 anni ho iniziato ad avere problemi con i denti infatti ad oggi ho 5 otturazioni ed un dente devitalizzato che però non fu incapsulato tanto che mi si è sgretolato con il tempo e oggi non ce l'ho più.
Può anche questa mia situazione dentaria peggiorare il problema?
Anche quando mangio spesso sento tirare i nervi fino alle tempie, addirittura quando fumo una sigaretta l'atto del tirare sembra peggiorare la sintomatologia.
È possibile quindi che tutti i miei squilibri derivino dall'atm?
Grazie in anticipo Per La risposta.
Alessio

[#3] dopo  
Utente 318XXX

Mi perdoni dimenticavo di rispondere alla domanda, i decontratturanti non mi stanno aiutando.

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Che i decontratturanti non avessero sortito effetti lo sospettavo. Ora Lei chiede se:
1) la mancanza di un dente può peggiorare il problema, si può peggiorarlo.
2) tutte le sue vertigini/instabilità possono essere causate dalla malocclusione dentale. Come si fa a dirlo senza visita gnatologica? Intanto una causa è verosimilmente questa provi a risolverLa poi ne riparliamo.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 318XXX

Buongiorno dottore,
Volevo darle aggiornamenti.
Ho preso appuntamento per una visita gnatologica.
Volevo però dirle che girando in rete ho visto alcuni test che nessun dottore ha eseguito tra questi quello di fukuda.
Ho provato ad eseguirlo ieri e oggi da solo senza suoni e con luce omogenea.
Ho notato che con la bocca chiusa tendo a girare oltre i 90 gradi dal lato più dolorante del collo ieri a dx oggi a sx.
Con la bocca aperta e mascella a riposo rimango dritto e avanzo solamente.
Può questo essere un indizio importante relativo a disturbi dell'atm ?
In attesa di un suo riscontro
Saluti Alessio

[#6] dopo  
Utente 318XXX

Buonasera,
ho effettuato la visita gnatologica con lastra all' ATM dalla quale si evince una compressione del menisco dx.
Può questo causare i miei sintomi vertiginosi e il dolore/tensione in zona occipitale e collo?
Comunque mi è stato consigliato un bite posturale per un periodo di 6 mesi.
Nel frattempo in settimana farò una RMN dell'encefalo senza mdc per escludere altre patologie come la sindrome di Arnold-Chiari che mi spaventa molto.

Distinti saluti

Alessio

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le correlazioni neurofisiologiche tra malocclusioni e vertigini può leggerle meglio su https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html. Aspetti il suo bite e ci dica se raggiungerà lo scopo.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum