Utente 254XXX
Da due anni sto buttando tempo, soldi e vita per un dccm che non riesco a risolvere nonostante vari bite. Ciò che vi chiedo è di darmi un parere su una questione molto netta: a causa di un.morso profondo, quando chiudo senza bite tocco solo con gli incisivi e coi due denti del giudizio a sx ( a destra non li ho) . Un gnatologo mi ha detto di levare un dente giudizio sx per eliminare precontatto. Un altro di non levarlo perché potrebbe peggiorare.
Dove sta la ragione?

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
"....a causa di un.morso profondo, quando chiudo senza bite tocco solo con gli incisivi e coi due denti del giudizio a sx ( a destra non li ho) ..........."

Ciò vuol dire che non ha ovviamente un'occlusione neuro muscolare stabile....

Non so a che punto della terapia per DCCM si trovi....

......e non è la prima volta che si rivolge al Sito, e già in passato ha avuto l'indicazione a considerare l'opportuità di un percorso gnatologico.
Il timing del Disturbo Cranio Cervico Mandibolare prevede una
attenta valutazione clinica,supportata o meno da esami strumentali,a seconda delle scuole di pensiero(personalmente utilizzo Cinerisonanza ATM).
E' necessario sapere,visto che ha un morso porofondo,che notoriamente causa una dislocazione posteriore dei condili mandibolari e delle relative strutture capsulo-legamentose(tra cui il famoso disco o menisco) predisponendo al locking,
se ha mai avuto blocchi e se la mandibola sia stata sbloccata o meno.
Non conoscendo il caso specifico,in un deep bite ,in genere,
si cerca di "riposizionare" la mandibola,aumentando la dimensione verticale,fino al raggiungimento di una scomparsa della sintomatologia .
Succesivamente si puo' optare per una finalizzazione ortodontica
o protesica,per mantenere il risultato(cioè far toccare tutti i denti...)oppure continuare solo con un bite di stabilizzazione.
Non conoscendo pertanto "a che punto dell'iter terapeutico" si
trovi,non penso che al momento sia consigliabile estrarre denti....
Se dopo alcuni mesi di bite, non si arriva ad un risultato soddisfacente, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono totalmente dall'occlusione e dall'ATM, oppure il percorso terapeutico,come dicevo innanzi,non è stato condotto secondo una logica sequenziale.

Cordialità

P.S. Ho letto anche il post Sindrome di Eagle
La sindrome di Eagle è una sindrome algica cranio-faciale correlata alla presenza di un processo stiloideo più lungo della norma.
La diagnosi è supportata dal riscontro radiologico (radiografia convenzionale cranio-cervicale in LL e AP, OPT e soprattutto CT meglio se 3D CT).La terapia è chirurgica,e non mi pare che sia il suo caso.




Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia