Utente 356XXX

Salve, sono uno studente di 24 anni impegnato a finire il ciclo di studi magistrali. In passato ho sofferto di ansia e di Attacchi di panico, adesso i sintomi non sono così eclatanti e riesco a gestirli. Mi è stato consigliato il citalopram con delle sedite di psicoterapia ma non voglio ricorrere a medicinali. La questione è che da circa un mese e mezzo soffro di alcuni disturbi,come vertigini e senso di sbandamento,accusati nelle prime settimane( avevo un esame a breve e penso che era lo stress e la tensione) dove non ho preso niente ma solamente integratori come samefast o vitamine magnesio. La situazione si è attenuata al ritorno a casa per le vacanze pasquali, nessuna vertigine ecc e neanche adesso. Ho fatto una visita da un chirurgo M facciale il quale ha riscontrato una incordinazione temporo mandibolare su condizionamento posturale e muscolo tensivo in associazione a probabile dismetria scheletrica verticale dei rami mandibolari.
Arcoxia 90mg 1 mattina
Sirdalud 4mg 1 mezzora prima di coricarsi

Ciclo di 10 tens(20min) diadinamiche (idem)ultrasuono con decontratturante (idem).

Vorrei sapere se questo problema puo ripresentarsi data lorigine muscolo tensiva e se mi conviene prendere il citalopram per evitare tutti i problemi derivanti da ansia o da stress tra cui questo.

Inoltre ho la sensazione quando mi metto a testa in giu o inclinata in avanti di avere una forte compressione ai lati della testa, in corrispondenza dei muscolo temporo mandibolari. Cosa faccio? Sono indeciso qualcuno mi chiarisca le idee.

Inoltre vorrei scaricare la tensione e lo stress con la palestra che vorrei iniziare a breve ma non so se è compatibile o deleteria con questi problemi.
Grazie e scusate la troppa esaustivitá, Andrea.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica

...." Ho fatto una visita da un chirurgo M facciale il quale ha riscontrato una incordinazione temporo mandibolare su condizionamento posturale e muscolo tensivo in associazione a probabile dismetria scheletrica verticale dei rami mandibolari...."

Dovrebbe spiegare se la dismetria non è per caso dovuta ad "Ipercondilia".
Comunque,da quel che riferisce,i suoi sembrerebbero i sintomi di un Disordine Cranio Cervico Mandibolare, e lo specialista di
riferimento è lo GNATOLOGO.

le allego un link

https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-gnatologo-costui.html

Disordine temporomandibolare e dolore facciale | MEDICITALIA.it
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html



Cordialmente

Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 356XXX

Gentile Dott. De socio,
il medico che mi ha visitato è chirurgo in malformazioni facciali ed ortognatica,non so se c'entra con uno Gnatologo... Ad ogni modo mi farò vedere anche da tale specialista.
Grazie per il consulto.