Utente 448XXX
Salve, mio suocero soffre da circa 9 mesi di Vertigini e Mal di testa molto forte, tutto questo è successo dopo un aggressione subita, avendo ricevuto un pugno laterale sotto l'occhio. Le abbiamo provate tutte, Osteopata, Fisiatra, Neurologo, Ortopedico, è stata anche fatta una Tac alla testa, una risonanza alla cervicale, ma nessun risultato, poi sono state effettuate 20 sedute di fisioterapia con macchinari per la cervicale (pensando fosse quello il problema) ma niente ancora non si riesce a capire cosa sia successo, queste vertigini migliorano ma non passano e il mal di testa a volte è martellante. Ultimamente ci è stato consigliato uno Gnatologo perchè potrebbe trattarsi di un problema realitvo all'ATM, vorremmo un parere da voi se è il caso di fare una visita gnatologica o se c'è un altro "spiraglio di luce" per questo problema irrisolto che provoca molto fastidio e preoccupazione.
Grazie mille per la risposta stiamo impazzendo. Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, Vertigini, cefalea e problemi alla colonna cervicale sono tutti sintomi spesso associati a disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) , a loro volta spesso legate a malocclusione dentaria con malposizione mandibolare.
Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro.
Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea,
Può avere qualche notizia in più sui rapporti fra cefalea e Articolazione Temporo Mandibolare aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/cefalea-emicrania/

Le suggerirei di non trascurare questa possibile causa anche nel caso delle vertigini: appunto la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM). Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria e neurologica non sono sostenuti da problemi riscontrabili in sede specialistica, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio e allo squilibrio muscolare sostenuto dalla bocca che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine e la cefalea , fra questi sintomi, sono forse i più tipici.
Anche nel suo caso, in cui il trauma subito può aver generato il problema, in presenza di questi due sintomi ribelli alle terapie, le consiglierei effettivamente di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi delle Articolazioni Temporo Mandibolari (ATM), di rapporti fra questa e l'Orecchio e di cefalea: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1408/La-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 448XXX

Grazie Mille Dottore, abbiamo prenotato una visita gnatologica, aspettiamo. La ringrazio ancora e le auguro una buonagiornata.