Utente 464XXX
Salve,

sono un ragazzo di 20 che necessita di alcuni chiarimenti.
Allora, da piccolo ho sofferto di piede piatto, cosa poi risolta portando degli appositi plantari. Per anni ho avuto anche i denti molto storti e per motivi economici non ho potuto portare alcuno apparecchio, ma con la crescita si sono più o meno tutti assestati e raddrizzati.
La mia postura rimane invece sbagliata con spalle e collo protese in avanti, mi sto quindi attivando per correggere ciò con una giusta attività fisica.
L'unica cosa è che da alcuni anni percepisco alcuni disturbi, di lieve entità sia chiaro, niente di insopportabile. Alcuni articoli letti mi hanno fatto venire il dubbio che questi "disturbi" siano connessi a una possibile malocclusione. Questo considerando che sento la mia mandibola e le arcate dentarie poco stabili e poco allineate correttamente. I "disturbi", tutti presenti da anni e comparsi o accentuatosi più o meno nello stesso periodo, sono:
la presenza di una muscolatura facciale non proprio sviluppata, uno zigomo più sviluppato dell'altro e pelle per niente tonica, unita a occhiaie molto scavate sempre e comunque. Mi sveglio sempre con il viso gonfio, intorpidito e spesso con le orecchie umide, leggermente doloranti. Molto spesso mi sento spossato, annebbiato, sempre stanco in maniera poco sostenibile e con poca forza nelle gambe e nelle braccia. Nell'alzarmi da seduto o sdraiato spesso ho vertigini o annebbiamenti che svaniscono nel giro di pochi secondi. Ho spesso disturbi intestinali riconducibili al colon irritabile. Da qualche anno soffro di una alopecia, leggera e comparsa prematuramente a causa di stress, che interessa sopratutto tempie e la zona sopra le orecchie (dove avverto una forte tensione muscolare)... questo diradamento è maggiormente presente nella tempia e nella zona delle orecchie in corrispondenza dello zigomo (destro) poco sviluppato.
Ora, mi rendo conto che sono "sintomi" di poca importanza, niente che sia più di una sciocchezza. Solo che a vent'anni ammetto che mi pesa dover pensare già a queste piccolezze e quindi mi chiedevo, possono essere riconducibili a una possibile malocclusione? faccio bene ad interessarmi a una possibile visita gnatologica? E se sì, a chi potrei rivolgermi di valido in Trentino-Alto Adige?

Grazie mille e scusate il disturbo.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, del suo racconto credo che alcuni aspetti possano effettivamente riferirsi ad un problema di pertinenza gnatologica.. " Mi sveglio sempre con il viso gonfio, intorpidito e spesso con le orecchie umide, leggermente doloranti. Molto spesso mi sento spossato, annebbiato, sempre stanco in maniera poco sostenibile e con poca forza nelle gambe e nelle braccia. Nell'alzarmi da seduto o sdraiato spesso ho vertigini o annebbiamenti che svaniscono nel giro di pochi secondi."
Sull'otalgia le vertigini e il sonno disturbato può trovare qualche notizia negli articoli qui linkati:
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce

Le confermo pertanto lì'opportunità di consultare anche un dentista-gnatologo, esperto nei rapporti fra l'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e l'Orecchio e in disturbi respiratori nel sonno
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Provi a leggere il post http://www.danieletonlorenzi.it/news/dolore-da-somatizzazione-o-somatoforme-o-sintomi-clinicamente-inspiegabili/ credo troverà alcuni chiarimenti. Quando trova "stai per lasciare il sito Medicitalia" clicchi su "continua ed apri il sito". Per la terapia segua i consigli del collega.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 464XXX

Ringrazio entrambi per le risposte. Link molto utili e per altro sì, ho pure spesso il nodo alla gola. Vedrò quindi di consultare qualcuno sperando di risolvere questi piccoli "problemi". Grazie ancora e buona serata.