Utente 259XXX
Buingiorno, a seguito della riparazione di un colletto dentale, il mio dentista mi ha detto che serro, mordo di notte e quindi la pressione fa "spanciare" (termine suo non mio) i colletti. mi ha consigliato di fare il bite.
Ho preso impronta, ed è stato realizzato un bite dell'arcata superiore in resina morbida.
Dopo 3 settimane di utilizzo il bite è distrutto. Non posso più metterlo perchè all'altezza del primo e secondo molare sx si è completamente alzato, nel senso che non aderisce piu alla forma del dente ed è diventato tagliente. Inoltre sono evidenti i segni dei morsi da entrambi i lati. Non ho mai avuto problemi di dolori articolari o ai denti ne mi sono mai svegliata con i denti serrati, cosa che ora con il bite mi accorgo di fare. Mi sveglio mordendo il bite. Non mi sono eccessivamente preoccupata di questo, pensavo che, avendo qualcosa di estraneo in bocca ci volesse del tempo ad abituarmi e ho considerato normale svegliarmi mordendolo. Dopo aver chiamato il mio dentista, lui mi ha detto che è normale, che se mordo si rompe ma io mi chiedo se è posdibile che si sia distrutto dopo 3 settimane. Se il mio problema è mordere, il bite dovrebbe essere fatto in modo che non risulti inutilizzabile in così breve tempo. Ovvio che sia soggetto ad usura ma mi sembra impossibile che sia così veloce. Non posso sostenere la spesa di 500 euro mensili anche se si dovesse trattare solo di un periodo di adattamento alla presenza del bite. In più mi sto chiedendo se ho veramente questo problema visto che non ho mai avuto dolori o denti consumati.
Grazie a chi vorrà rispindere, spero di essere riuscita a spiegarvi il problema, so che non è facile capire esattamente le problematiche di un paziente da un messaggio.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Le rispondo sinteticamente:
Innanzitutto va fatta la diagnosi di bruxismo/serramento prima di prescrivere un bite,valutando anche la presenza di disturbi temporo-mandibolari.
Il bite morbido nel bruxismo
non serve,perche' fa bruxare maggiormente.
Il mio consiglio e' di farsi visitare da un Collega Gnatologo,che e' lo specialista di riferimento .
Le allego un link sul bruxismo




https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 259XXX

La ringrazio per la sollecita risposta. Ho trovato l'articolo molto chiarificatore, Le pongo un ultima domanda; è possibile che il bruxismo silenzioso del quale sono teoricamente affetta possa essere stato temporaneo? Le spiego, dal momento della diagnosi al momento dell'effettivo uso del bite sono passati 2 mesi e in effetti quando mi recai dal dentista per il colletto scoperto stavo vivendo un momento particolarmente stressante dal punto di vista lavorativo. Prenderò comunque appuntamento con uno specialista per fugare ogni dubbio, intanto La ringrazio nuovamente per la risposta.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Come avra' letto le cause del bruxismo sono di origine centrale e lo stesso e'
classificato tra le parasonnie.Lo stress senz'altro influisce negativamente sul disturbo.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia