Utente 477XXX
Ho un dente argentato da qualche anno ormai (piu' di 4). Il dente è l'ultimo in basso alla mia sinistra, non è un dente del giudizio. Qualche giorno fa ho avuto un dolore che partiva da quel dente e andava fino all'orecchio ogni volta che aprivo la bocca (non lo avevo a bocca chiusa). E' durato due/tre giorni poi sparito.
Sono andata da un nuovo dentista e mi ha proposto un bite notturno, sui 450€. Secondo lui stresso la mandibola durante la notte.
È veramente necessario o è una spesa inutile? È davvero quello il problema e non il dente stesso?

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Verosimilmente il "dente argentato" è un otturazione in amalgama.A prescindere da eventuali problemi al dente,la prescrizione di un bite,come afferma un nostro valente Collega,"non è come prescrivere una pillola"..'..A monte vi deve essere una analisi accurata e uno studio clinico del caso da cui derivi una diagnosi causale.Il bite è quindi il frutto di un ragionamento clinico e deve essere costruito ad hoc in base al caso stesso.Dal suo racconto posso ipotizzare un disordine temporo mandibolare le cui cause sono molteplici,malocclusioni,
parafunzioni(bruxismo),traumi,pregressi interventi terapeutici ortodontici o protesici.Lo specialista di riferimento è lo Gnatologo.Le invio un link informativo,lo legga,se ha domande chieda.



https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia