Utente 469XXX
Buona sera, da qualche mese sento un fastidio al linfonodo che si trova tra proprio alla fine della mandibola. Girando il capo sento un fastidio come se ci fosse "qualcosa di troppo" ma nulla è diverso dall'altro lato. Il medico non rileva alcunchè. Vorrei sapere se il fastidio può essere correlato al bruxismo, alla cervicalgia di cui soffro da più di un ventennio o se dallo stomaco (sono in trattamento con lansoprazolo per metaplasia gastrica). Ci tengo a precisare che il fastidio è variabile in quanto aumenta col freddo e se dormo a pancia sotto. NOn ho problemi ai denti degni di nota.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Se il fastidio è correlato ad un linfonodo deve fare un'eco e far gestire il Suo problema al medico di famiglia. La cervicalgia può essere associata a dolenzia muscolare. Deve fare diagnosi differenziale tra malocclusione e ingrossamento linfonodale. Per la malocclusione lo specialista è lo gnatologo, se il problema è linfonodale deve far gestire la cosa al suo medico di famiglia. Banali esami del sangue (VES, formula leucocitaria, ecc.) potrebbero essere utili nel caso ci fosse infiammazione linfonodale. Vada dal medico di famiglia per stare tranquillo, i linfonodi sono cosa di sua pertinenza.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 469XXX

grazie