Utente 470XXX
Buonasera, vorrei avere un consulto riguardo il "calvario" che sto passando ormai dai primi di settembre.
Premetto che all'età di 17 anni circa porto un primo apparecchio ortodontico mobile per un paio di mesi con scostanza,sopratutto per i forti dolori che mi provocava alle tempie perché era una tipologia "da pugile" che mi costringeva a stringere arcata superiore e inferiore per fare aderire i denti al suo interno. Da lì cominciai ad avere i primi disturbi quali i primi ovattamenti all'orecchio sx e sensazioni di "testa leggera", visitai un otorino che mi disse che il mio udito era perfetto e che i miei disturbi erano di pertinenza odontoiatrica. Successivamente ho interrotto la terapia ortodontica sopportando gli ovattamenti che comunque erano rari e di veloce risoluzione e sopportando inoltre episodi di infiammazione cervicale con intorpidimento degli arti superiori e vertigini che con l'assunzione di un antinfiammatorio e un po' di riposo si risolvevano in giornata (capitavano poche volte l'anno). Ora, a gennaio decido di ri-cominciare un trattamento ortodontico fisso per correggere la mia malocclusione (convinta di risolvere questi lievi fastidi e anche per un fattore estetico). Il mio ortodonzista decide di mettermi un espansore del palato per un paio di mesi, da lì l'ovattamento all'orecchio è diventato sempre più frequente e duraturo e comincio ad avvertire pressione sottomandibolare (sopratutto durante l'attività fisica. Dopo l'espansore mi applica degli elastici ai primi molari per cambiarmi il morso, levandomi così di fatto dei punti di contatto fra i denti che evidentemente servivano al mio organismo per auto-compensarsi e da lì si aggiungono dolori sempre all'orecchio sx. Aggiungo che non mi è mai stata applicata la striscia per verificare l'occlusione dentaria e in questo momento sento di non avere praticamente contatto nel lato sinistro del morso. Passo finalmente all'apparecchio fisso e poco dopo mi sento veramente male, inizialmente mi si "tira" visibilmente lo sternocleidomastoideo sx, arriva un dolore fra orecchio e sottomanibola con rigonfiamento dei linfonodi sottomandibolari e l'orecchio fatica sempre di più a compensare e rimane bloccato per la maggior parte della giornata. Visita otorino non riscontra nulla di strano (ha fatto esame dell'udito e ha guardato il timpano dall'esterno) e scrive "ipertrofia latero-cervicale sx" e a voce imputa il tutto ai denti. Sotto consiglio di uno specialista ecografista che riscontra adenopatia sottomandibolare e vista la rigidità del collo temendo una mastoidite effettuo una RM all'orecchio dove non viene riscontrato nulla a carico dell'orecchio. Per effettuare la RM levo l'apparecchio e da lì per lo meno il dolore forte cessa ma persiste un senso di tensione muscolare alla nuca che spesso sfocia in infiammazione cervicale con forti vertigini, il solito orecchio ovattato e i linfonodi che gonfiano e sgonfiano. Volevo avere qualche consiglio sul prossimo passo, placca di riposizionamento?

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
cerco di sintetizzare al massimo il suo lungo iter.
I sintomi lamentati sono verosimilmente l'epifenomeno di un disturbo temporo-mandibolare che si estrinseca con rumori/click articolari,dolori muscolari/
articolari,cefalea,cervicalgia,vertigini,
acufeni,disordini posturali.
Le cause? Malocclusioni,Parafunzioni(bruxismo),
Cause Iatrogene( Ortodonzia,Protesi incongrue).
L'approccio al problema non e' di pertinenza del dentista generico,ne' dell'otorino,ma dello Gnatologo,che e' lo specialista dei disordini temporo-mandibolari.
Le invio dei link informativi
se ha domande chieda


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1236-dolore-facciale-ad-origine-atm.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 470XXX

Mi dispiace essere stata così prolissa (speriamo non scoraggi la lettura). Un'unica cosa non comprendo da ignorante: un'adenopatia sottomandibolare (sempre al lato sx) è compatibile con il quadro? Potrebbe essere stata un'infiammazione muscolare a causarla? Volevo integrare dicendo che per completezza vorrei effettuare RM all ATM, così da averla pronta già alla prima visita con lo specialista gnatologo, e in caso all'encefalo per essere sicura al 100% della causa delle vertigini. L'RM all'ATM è utile allo gnatologo, o vengono utilizzati un altro tipi di esami?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non esegua nulla,sara' lo specialista che decidera' quali esami effettuare.Gia' l'anamnesi e l'esame clinico indirizzano
alla diagnosi.Per l'adenopatia sottomandibolare vanno escluse anche normali cause dentali-parodontali.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 470XXX

Grazie mille per la risposta celere Dottore. Cause dentali dell'adenopatia le escluderei perché sono stata vista dal mio dentista e dalla dentista di mia madre e inoltre è stata eseguita una rx per l'estrazione di un dente del giudizio superiore incluso sx che imputavo causa dei miei malesseri, ma ahimè finito l'effetto del cortisone/antibiotico preso pre e post estrazione è ritornata tutta la sintomatologia. Aggiungo che neanche due settimane prima di stare male avevo fatto esami del sangue e delle urine generici ed era tutto nella norma.

Non so se è previsto dalle regole del sito ma potreste indirizzarmi verso qualche specialista gnatologo valido nella mia regione? In questo momento ho un po' di timore a prendere l'aereo perché l'ultima volta il mio solito orecchio si è ovattato in maniera violenta e dolorosa (causa anche presumo degli elastici che avevo in bocca e mi impedivano le manovre di compensazione come lo sbadiglio)

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Puo' cercare sul sito alla voce Gnatologi oppure sul sito AIG (associazione italiana
gnatologi).
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 470XXX

Gentili dottori vi disturbo nuovamente per un consiglio.
Dopo aver levato l'apparecchio l'infiammazione si è ridotta, l'orecchio sx di blocca di meno e il collo sempre sulla sx è meno rigido. Di contro (probabilmente per compensazione) mi si intorpidisce il lato dx dell'articolazione e permangono le vertigini (non come prima ma più un senso di testa leggera). Ho visitato un ortognatodonzista che a differenza del vecchio ortodonzista mi ha fatto le rx del caso e ha riscontrato che il ramo mandibolare sx è di poco più lungo del dx e per questo probabilmente il vecchio ortodonzista non avendolo controllato ha cercato di portare la mandibola nella posizione esteticamente migliore ma probabilmente ha schiacciato il lato sinistro sull'articolazione. Questo nuovo ortognatodonzista vorrebbe trattarmi esclusivamente ortodonticamente eliminando i precontatti, guidato dalla mia sintomatologia, facendo in modo che la mandibola trovi da sé la posizione e poi successivamente allineando il resto dei denti. Ora io leggendo anche su questo sito ho sempre sentito menzionare ortotici che dovrebbero eliminare la sintomatologia e trovare la posizione adatta che poi va resa permanente con l'ortodonzia. Pensate che saltando questo passaggio possa infiammarmi di nuovo oppure avere difficoltà a trovare l'occlusione giusta?

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La regola generale è che in presenza di sintomi disfunzionali essi vadano trattati preliminarmente(leggi bite),indi terapia ortodontica e/o protesica in assenza di sintomi e ad occlusione neuromuscolare stabile.Da bandire eventuali molaggi selettivi.Ma uno Gnatologo non lo ha consultato?
Cordialità


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/821-tanti-tipi-bite-denti-sceglierlo.html
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#8] dopo  
Utente 470XXX

Purtroppo no sopratutto perché ahimè a causa della sintomatologia al momento dipendo per i passaggi ed economicamente dai miei genitori che hanno voluto fare un giro di chiamate ad amici medici/dentisti nella mia provincia per farsi indirizzare e più di uno ci ha indicato il suddetto ortognatodonzista. Dovrebbe essere comunque (guardando i numerosi attestati) preparato sulle disfunzioni dell'A.T.M. Riguardo l'eliminazione dei precontatti non ha parlato di molaggio selettivo anche perché io mi rifiuterei. Da quello che ho capito è come se volesse spostare un molare per volta liberando la mia mandibola e facendole trovare l'occlusione adatta e, una volta trovata, occuparsi dell'allineamento dei denti davanti per l'estetica. Infatti vorrebbe vedermi molto spesso i primi mesi e guidarsi con i miei sintomi per trovare l'occlusione giusta. Io ho il timore che i miei sintomi peggiorino però... se servisse appunto a trovare l'occlusione e quindi dovrei stare male prima di stare bene sarei d'accordo. Temo l'incertezza del risultato che a quanto ho capito invece con l'ortotico non c'è perché si vedrebbero sparire i sintomi, e quindi si sarebbe pressoché sicuri che è quella la posizione che la mandibola vuole assumere.

[#9] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La strada non è quella giusta.Non tutti gli Ortodontisti sono competenti in Gnatologia.Lei ha compreso perfettamente il passaggio fondamentale(bite o ortotico che sia),
non aggiungerei altro. L'unico Gnatologo che conosco in Sicilia è di Palermo ed è sul sito MI+ alla voce Gnatologi.Lo contatti.
Buona Serata ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#10] dopo  
Utente 470XXX

Grazie mille nuovamente della risposta, proverò a convincere i miei genitori è quello lo scoglio più grande, come ha detto lei io ho compreso il passaggio è più dura convincere loro. Grazie degli auguri, speriamo di risolvere il tutto.