Utente 349XXX
Salve, sono un infermiere di 24 anni, ormai da 2 mesi ho problemi all'ATM con clicking e mandibola che non sembra al suo posto. Con la visita odontoiatrica si è parlato di problemi al menisco che non resta in posizione, ora dovrò fare tutti gli esami: RMN a bocca aperta e chiusa ed RX, per proseguire con apparecchio mobile per un po' e successivamente con quello fisso (è un iter ipotetico ovviamente), la mia domanda però è questa: da quando ho iniziato ad avere questi clicking e questa continua tensione mandibolare, ho iniziato ad avere altri sintomi: intorpidimento del braccio al risveglio (non tutte le mattine), dolore cervicale, e soprattutto dolore lombare. Premetto che sono un paziente con scoliosi e cifosi, i sintomi alla schiena sono solitamente collegati in pazienti con disfunzione dell'ATM? O non è solito riscontrare questa sintomatologia da me descritta? Grazie anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il disordine temporo mandibolare tra i sintomi classici quali click,dolori muscolari/articolari,vertigini,acufeni,
cefalea,cervicalgia,si caratterizza anche per la coesistenza di dolori muscolari dorso lombari. È noto infatti che i muscoli del capo,del collo,della mandibola sono collegati in una sorta di catena cinematica con i muscoli degli arti,del tronco,per cui problemi a partenza dalla bocca possono estrinsecarsi "a valle" (cosiddetti "discendenti").Le cause del disturbo cranio cervico mandibolare? Malocclusioni,parafunzioni,traumi craniocervicali,danni iatrogeni(ortodonzia,
protesi non congrue).La valutazione clinica è compito dello Gnatologo,e il timing prevede una terapia gnatologica (bite) e non l'Ortodonzia,che potrebbe peggiorare i sintomi.L'Ortodonzia può essere presa successivamente in considerazione per una finalizzazione,ma solo dopo aver raggiunto un equilibrio neuromuscolare in assenza di sintomi.
Le allego un link,lo legga


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html



https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/2613-disordine-temporomandibolare-terapia.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 349XXX

Mi sono rivolto ad un odontoiatra e poi ad uno specialista ortodontico poichè probabilmente la causa di questi disordini potrebbe essere causato da due condizioni: morso crociato asimmetrico, e morso chiuso con l'arcata superiore che supera quella inferiore. Viste queste condizioni lo specialista ha richiesto gli esami sopra descritti e poi ipotizzando il problema ha previsto l'utilizzo di un device mobile (non vorrebbe usare il bite) e poi vedere tra qualche anno l'uso dell'ortodonzia fissa, insomma vorrebbe curare questa malocclusione di secondo grado per migliorare la situazione dell'ATM. Secondo lei farei comunque meglio a rivolgermi ad uno gnatologo?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Si,si rivolga ad uno Gnatologo che è lo specialista di riferimento nel caso specifico.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Dr. Gabriele Floria

20% attività
4% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
MONSUMMANO TERME (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Il suo problema è legato al morso coperto e all'inversione laterale del combaciamento. Potrà sicuramente avere un beneficio nel portare un bite terapeuticio ma la soluzione definitiva passa per un trattamento ortodontico ben fatto.
Deve consultare uno specialista in Orto-GNATO-donzia che è l'unico che ha, almeno sulla carta, una preparazione universitaria di 3 anni in grado di assisterla sia nella valutazione della funzione gnatologica che ortodontica. Il termine gnatologo ma anche quello ortodontista ci si auto-attribuisce dopo aver frequentato qualche corso o quando ci si sente perfezionati nella discilpina ma in assenza di una valutazione universitaria ufficiale. Può consultare il sito www.asio-oniline.it per trovare lo specialista più vicino.
Dr. Gabriele Floria Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia info@floria.it

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La bibliografia scientifica internazionale suggerisce che in casi di disordine temporomandibolare non si facciano modifiche permanenti. Le linee guida sono queste e da qui si deve partire. Il termine di gnatologo io non me lo sono dato, non esiste un titolo specifico ci sono solo persone che ci si dedicano con passione e che seguono percorsi diversi e che conoscono cosa dicono gli studi scientifici internazionali. Io ad esempio ho imparato la materia in "modo strano" frequentando per molti anni il Dipartimento di Neuroscienze Giuseppe Moruzzi di Pisa (molto prestigioso). Li sono stato prof a contratto di ricerca ed ho approfondito studi sul trigemino, ho trovato una nuova via di un riflesso. Comunque nel mio biglietto da visita non c'è scritto gnatologo.
Lei comunque sappia che gli studi dicono di non modificare l'ingranaggio dentale in presenza di dolore.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Per meglio chiarire chi è e che cosa fa lo gnatologo,indipendentemente dai titula e curricula,su cui possiamo discutere per anni(il sottoscritto per esempio è medico chirurgo specialista in odontoiatria- ed allievo dell'indimenticato Mario Martignoni,"maestro di vita e Gnatologia" -con corsi di perfezionamento nella disciplina in questione in Italia ed all'estero e con una esperienza quasi quarantennale e di cui non mi sono mai vantato),consiglio,dicevo,di leggere il link del Collega Formentelli




https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-gnatologo-costui.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#7] dopo  
Utente 349XXX

Salve, la situazione col tempo sta migliorando, nel senso che la mandibola sembra meno bloccata, mi sono recato da uno specialista che mi ha prescritto per ora un OPT, il vero problema ora è che da una settimana accuso dei fastidi alla mano sinistra, non un vero e proprio dolore perché non ci sono parti dolenti o che al tatto fanno male, però fastidio, stessa cosa ma molto di rado alla caviglia dx, secondo voi il disturbo ATM può estendersi così tanto a dare certi sintomi? So solo che da quando ho iniziato ad avvisare rigidità e clicking si sono susseguiti sintomi come mal di schiena, mal di collo ed ora questo fastidio/dolore alla mano sx. Grazie anticipatamente per la risposta.

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Il formicolio delle ultime due dita della mano (nel caso di questo si trattasse) di quelle va sotto il nome di sindrome degli scaleni che sono ipertrofici e schiacciano i nervi del plesso brachiale (da qui formicolio delle dita). Quindi la malocclusione può dare fastidi nei distretti sottostanti, si chiama "sindrome discendente", I fastidi sottostanti possono essere dovuti solo alla malocclusione? Decisamente no ed andrebbe fatta una visita ortopedica....... la correlazione temporale tra modifiche occlusali ed esordio di questi sintomi "strani" farebbe pensare ad una correlazione. Quanto scritto non essendo frutto di una visita non vale nulla. Uno gnatologo bravo si renderebbe conto della situazione in maniera veloce, se la visitasse.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum