Utente 431XXX
Salve
Ho già scritto di questo problema in passato. Sono anni che soffro di cervicalgia e vertigini e solo l'anno scorso ho scoperto di avere anche un problema alla mandibola. In particolare quando apro e chiudo la bocca sento un clik, ho continuamente la sensazione di avere le orecchie ovattata, soffro di vertigini e senso di sbandamento. Nell'ultimo mese si è aggiunto un altro sintomo: sento il lato sinistro del viso intorpidito, sembra si tratti di un dolore muscolare perché sento pressione a livello dello zigomo. Volevo sapere se è il caso di preoccuparsi oppure questa sensazione è dovuta al fatto che ho i muscoli del collo molto contratti e i soliti problemi alla mandibola

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile <Paziente, mi sembra che già le abbia risposto esaurientemente in passato il Dr. De Socio.
https://www.medicitalia.it/consulti/odontoiatria-e-odontostomatologia/581333-dubbi.html

Sarebbe lungo illustrare il legame che può esserci fra un disturbo cranio-mandibolare , di competenza gnatologica, e sintomi come quelli da lei riferiti, compresa la disestwesia al viso: la invito a leggere gli articoli che si aprono con questi link:

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce

Quanto al click, é probabile che lei presenti una incoordinazione Condilo- Meniscale all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM). Nel normale, i condili mandibolari di entrambi i lati sono in rapporto con la parete antero superiore della cavità articolare ( Cavità Glenoide) ; fra le superfici articolari è interposto un menisco . Condilo e menisco dovrebbero muoversi in sinergia ogni volta che muoviamo la bocca, come , ad esempio , nella masticazione. Accade però che, per vari motivi, in parte congeniti, in parte per un anomalo sviluppo scheletrico, per la irregolare eruzione degli elementi dentari decidui e permanenti (malocclusione), alle quali cause è bene aggiungere anche la mano non sempre riguardosa del dentista ed i traumi che il soggetto può subire, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, perdendo il contatto con il menisco, che , a bocca chiusa, risulta dislocato davanti al condilo. Ogni volta che , aprendo la bocca, il condilo si sposta in avanti, ricattura il menisco , e ciò provoca il tipico rumore di schiocco, più o meno acusticamente percepibile: nel chiudere la bocca ,però , il menisco torna a dislocarsi , per lo più in avanti.
Si tratta di un problema spesso sottovalutato, ma che alla lunga tende ad evolvere in degenerazioni artrosiche del condilo e del menisco, quando non a blocchi della mandibola (locking) che possono farne precipitare la gravità.

Sui rumori di scroscio o click all''ATM può avere qualche ulteriore informazione entrando nel mio sito internet alla pagina Patologie Trattate- patologie dell’Articolazione Temporo Mandibolare ATM-Gnatologia)

Se il suo dentista non è in grado, deve rivolgersi ad un collega gnatologo esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM):
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com