Utente 314XXX
Buongiorno.Nel mese di gennaio 2006 per la prima volta, dopo 2 mesi di amenorrea, è stato rilevato un fsh molto alto (63).All'inizio la mia ginecologa,avendo visto che il mio estradiolo era pari a 60 non ha dato peso alla cosa e mi ha prescritto il progesterone perchè continuava la mia amenorrea pur vedendo con ecografie diverse follicoli.Solo nel mese di settembre mi è stata diagnosticata la menopausa precoce perchè nel mese di luglio, in seguito a monitoraggio ecografico,si era vista una situazione di stasi nelle mie ovaie. Ad un centro pubblico di fecondazione assistita,essendo ricominciata la mia amenorrea perchè solo per tre mesi (da marzo a maggio 2006) ho preso progesterone, l'fsh pari a 60 di nuovo ha fatto proclamare la mia menopausa. In seguito ho avuto diversi consulti...Ho cominciato a prendere progesterone regolarmente e i valori di fsh sono scesi a 22 ed un mese anche a 6.Ho avuto tre ovulazioni negli ultimi tre mesi.Questo è il primo mese senza monitoraggio perchè fsh di nuovo alto a 42.La mia gine parla di ovario resistente più che di menopausa. Io vorrei sapere se secondo voi ho una possibilità di gravidanza. Nella seconda ovulazione avevo progesterone 18 e estradiolo 180 al 21°giorno. Due cicli fa il problema è stato il crollo dell'estradiolo da 200 a 20 in 3 gg!Progesterone 9 in 5°giornata post ovulazione ma estradiolo 29. Com'è possibile? Cos'è successo?Ho pure qualche vampata ora...Mi potete aiutare? Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
FIRENZE (FI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La differenza tra menopausa precoce, l'ovaio resistente è piuttosto accademica. Purtroppo l'innalzamento dell'FSH testimonia una drastica riduzione del proprio patrimonio ovocitario ed è collegato con una marcata riduzione delle possibilità di gravidanza. I valori di FSH che lei ha raggiunto fanno pensare ad una situazione di esaurimento ovarico, testimoniata anche dal basso livello di estradiolo e dai sintomi vasomotori (vampate).
Se la situazione è quella di una menopausa precoce purtroppo si può intervenire assai poco: rifletta sulle possibili strade alternative consultandosi con un ginecologo/a esperto in patologia della riproduzione. Un cordiale saluto
Elisabetta Chelo
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com