Utente 169XXX
Gentile Dottore,
sono un ragazzo di 21 anni e avrei bisogno di porle una domanda e di un consiglio
Vorrei sapere se il bacio tra due amanti rappresenta una via di trasmissione di malattie, di quali e come proteggersi (forse astenendosi?)..
Vorrei chiederle cosa ne pensa della mia situazione..
Mi è capitato di conoscere al mare una ragazza (o meglio una donna, perchè è più grande di me di 7 anni) bellissima con cui ho trascorso alcuni pomeriggi e che si è invaghita di me e che mi chiede continuamente di avere rapporti sessuali con lei.. Ho da poco scoperto che lavora in un night club.
Non mi chiede soldi..
Io non so che fare per due motivi:
1) E' troppo bella..non resisto
2) Ho paura che pur avendo rapporti protetti da preservativo, il bacio tra di noi possa essere veicolo per la trasmissione di malattie.
Cosa ne pensa? E' rischioso? Posso prendere qualche accortezza?
La prego di darmi un consiglio. Grazie.

PS questa ragazza è una dai facili costumi..

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'ideale per Lei sarebbe una bella bambola gonfiabile che tra l'altro è credibilissima perchè anche lei "non chiede soldi".
(^____^)

Secondo il CDC di Atlanta il bacio non è un comportamento a rischio HIV se non vi è un contatto ematico durante il bacio profondo.

Tuttavia non esiste solo l'HIV, ma anche i condilomi, l'epatite, sifilide...ecc che per soluzioni di continuo delle mucose sono potenzialmente trasmissibili.

Detto questo, cosa fa accetta la mia proposta sulla "bambola gonfiabile " ? (^___^).

Anche sulle strisce pedonali un attraversamento può costituire un comportamento a rischio, ma che si fa?... Ci si ferma a svernare sul ciglio della strada in attesa della periodica "giornata senza auto"?

No, perchè "con qualche accortezza", come scrive Lei, il rischio va considerato.....calcolato.

Ma se
>>PS questa ragazza è una dai facili costumi..>>

le probabilità che abbia già "contattato" molte etnie di indigeni delle mucose, sono ovviamente più elevate.

O magari invece è più sana della sua dirimpettaia di pianerottolo, quella che va in giro con la faccia compunta da virgo.... Maria Goretti.

Chi può saperlo ?








Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 169XXX

Bhè, allora credo proprio che la migliore cosa sia farmi consigliare il miglior modello di bambola gonfiabile da lei! Dato che la vedo ferrato in materia ;)

Voglio ricordarle che il CDC di Atlanta e tutti i grandi scienziati sanno bene che anche avere rapporti sessuali scoperti con un malato di HIV non vuol dire contagio sicuro, anzi vi sono casi noti alla comunità scientifica in cui ciò non si è verificato.

Nessuno sa cosa accadrà in futuro o che persona ha davanti.
Non ci voleva mica lei a dirmi ciò!

Volevo sapere se può essere una via di trasmissione di malattie e se c'è qualcosa che si può fare...

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

le principali malattie infettive trasmissibili col bacio sono le seguenti: clamidia, cytomegalovirus, herpes, papilloma virus, e meno frequentemente gonorrea, sifilide, epatite B.
Oltre, ovviamente alla mononucleosi, detta proprio "la malattia del bacio", ma che è una malattia sostanzialmente benigna.

L'HIV non si trasmette col bacio; le raccomando di usare il profilattico nei rapporti vaginali e anali e di evitare il cunnlinguo (rapporto bocca-vagina).

Per maggiori informazioni sul rischio di malattie infettive nei rapporti sessuali la rimando a questi link:

http://www.medico-legale.it/sesso_aids.html
https://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/516-rapporti-sessuali-aids-misurare-rischio.html

http://www.medico-legale.it/aids_MTS.html
https://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/517-aids-dintorni-malattie-trasmissione-sessuale-mts.html

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Aggiungo dal punto di vista specialistico venereologico (malattie sessualmente trasmissibili) che un partner ad alta promiscuità sessuale aumenta i rischi di contagio di decine di punti percentuali per ogni patologia, tranne HIV che rimane all'ultimo posto fra le ipotesi di contagio.

La fortuna sta proprio nel suo caso: lei lo sa già prima.

Questo e' il messaggio che noi possiamo fornirle, il resto sta a voi.

Cordiali saluti.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Aggiungo una consideraazione.
Queste domande , frequentissime e comprensibilissime, lasciano giocoforza un fondo di insoddisfazione.
Perchè?
Un conto è il rischio teorico, un conto quello reale , pratico.
E' chiaro che se tante variabili si allineassero
-la pz è portatrice di malattie da microorganismo contagiabili (MTS)di varia specie sia sistemico che locale
- il bacio è profondo, prolungato e traumatico
-Vi sono microlesioni buccali con perdita ematica oppure vi sono lesioni attive (condilomi , sifilomi primari, etc)
-vi è una carica infettante alta e una predisposizione dell'ospite
il rischio salirebbe, ma ragioneremmo sempre di ipotesi e percentuali.
Ma anche attraversare una strada del centro offre un rischio di essere travolti ed uccisi.
L'unica cosa sensata è valutare il rischio , vedere se è abbastanza basso da accettarlo...e buttarsi.
Oppure rinunciare.
In questo caso la probabilità , anche teorica , va a zero!
Cordialità

Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)