Utente 146XXX
Salve cari medici, circa una settimana fa abbiamo portato a casa un cucciolo di due mesi. La signora che li alleva ci aveva avvisati che il piccolo non era ancora stato sverminato, infatti lo abbiamo portato prontamente dal veterinario il quale ha eseguito un esame delle feci. Tuttavia, mentre aspettavamo i risultati, il piccolo ha iniziato ad avere scariche di diarrea e ho potuto riscontrare dei vermi bianchi e lunghi nelle sue feci. Infatti il giorno dopo il veterinario ci ha dato la diagnosi di ascaridi e prescritto un trattamento per il cane, il quale ora infattista meglio. la mia preoccupazione nasce dall'aver letto su internet che la contaminazione con le larve dei suddetti parassiti può condurre a gravi patologie, ed avendo un bambino piccolo ora ho paura.. Le feci sono sempre state prontamente rimosse e il pavimento lavato con Lysoform e disinfettante, ma dicono che queste larve sono piuttosto resistenti...inoltre il cucciolo è sempre in casa con noi... esistono degli esami per assicurarsi di non aver accidentalmente ingerito le larve? è molto frequente un eventuale contagio? Per favore datemi delle risposte, il veterinario è stato molto vago sull'argomento.. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
il cane va puntualmente sverminato ogni sei mesi. Naturalmente quando ci sono bambini l'igiene non è mai troppa ma le infestazioni non sono frequenti (3-8%) e si manifestano con prevalenza nei paesi a clima tropicale dove è carente anche l'igiene e i bambini praticamente vivono a contatto diretto con il terreno. I bambini devono avere sempre le unghie corte e devono essere precocemente addestrati a lavarsi le mani prima di mangiare e a non mettersi le mani in bocca comunque. Anche le verdure mal lavate possono nascondere parassiti, o i giardinetti pubblici dove magari il terreno è contaminato e i piccoli vengono lasciati liberi di muoversi sul prato o sulla terra senza controllare che poi non mettano le mani in bocca.

Non è il caso di allarmarsi tanto.. né però di tenere un cane se poi si deve vivere con questa paura rischiando di essere ossessionati dall'igiene o dall'evitamento del contatto coi bambini.
Per controllare eventuali contaminazioni c'è il test Toxocara Western Blotting IgG e si fa sul siero con prelievo.

Posso dirle che a casa mia ho avuto fino ad otto cani e con loro (cuccioli e adulti) cono cresciuti i miei nipotini nella più perfetta tranquillità e salute.
Il cucciolo animale crescerà insieme al suo "cucciolo" e non succederà nulla se osserverete i calendari e le normali regole igieniche.

Cordiali saluti ed auguri per il pelosetto
Dott.Agnesina Pozzi