Utente 129XXX
Gentilissimi Dottori,

Ho scoperto 3 giorni fa di essere affetta da epatite c.
Ma io.... che devo fare?
Mi sento in pericolo... sono già stata in depressione e non ci voglio tornare. Ma mi stanno prendendo tante paure che non avevo più..
Avevo deciso di fare in passo più importante della mia vita di andare a convivere col mio ragazzo da soli senza genitori solamente con un lavoroprecario... Anche perchè è stata un mezzo obbligo in quanto la madre del mio compagno non ci vuole più con lei perchè vuole essere indipendente. Ma è un'altra storia. Io l'ho presa benino, mi sono rimboccata le maniche e ho deciso di provare a dare una svolta alla mia vita. cioè, non a provare... a DARE una svolta totale perchè so che ci riusciremo, però adesso le cose si complicano... Cè questa cura di interferone che costa un boto di soldi... Ma io devo pagare l'affitto... Poi cè il lavoro... nel cestino anche quello... chi prende una parrucchiera con l'epaite c e una lombo sciatalgia cronica? e così le bollette, l'affitto, i viveri..... Mah..... E per fortuna che per ora il mio ragazzo non ce l'ha... ha fatto le analisi a pari mio e sono negative... ma pensevamo di averla entrambi e abbiamo continuato ad avere rapporti sessuali non protetti perchè ci amiamo. Ora li abbiamo protetti ma per quanto tempo ci sarà allarme per lui per il periodo di incubazione della malattia? E se ce l'ha anche lui le cose si complicano ancora di puù! Entrambi senza lavoro e con una casa da mandare avanti...
Il suicidio!

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

intanto la rassicuro per il suo lavoro di parrucchiera, non vi è assolutamente alcun pericolo che possa contagiare altri con il virus dell'epatite da HCV.
Non è obbligata, perciò, a dichiarare la sua malattia al datore di lavoro.

La trasmissione del virus HCV per via sessuale è possibile, anche se non frequente.

Non si scoraggi, perchè con la terapia con interferone vi è la possibilità che il virus di negativizzi, lasciando solo gli anticorpi.
In ogni caso, non vedo perchè debba pagare la terapia; si sta facendo seguire da un centro ospedaliero per le malattie infettive?

Sa con quali modalità ha contratto il virus dell'epatite C?

Mi faccia sapere.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it