Utente 827XXX
gentile medico,
mi scuso per il disturbo ma la tensione di questi giorni è tanta.
3 gg fa sono stato con una ragazza poco raccomandabile la quale mi ha eseguito un rapporto orale protetto e poi vaginale (sempre protetto).
terminato lo stesso, senza toccare il condom a mano nuda, ma con un fazzoletto di carta, ho tolto il condom e l'ho gettato via.
già il giorno stesso ma soprattutto il giorno successivo e seguenti ho accusato prurito diffuso e comparsa di piccoli ponfi pruriginosi i quali scompaiono velocemente per poi ricpmparire su altre parti del corpo.
per il resto non ho particolari sintomi se non un po di dolori articolari e mal di testa.
ora, visto che tale reazione pruriginosa è comparsa praticamente da subito così coem gli altri sintomi (dolori articolari ecc) le volevo chiedere se tale sintomatologia potrebbe essere ascrivibile a una sindorme retrovirale oppure se può essere solo una cosa magari psicologica e da stress data la profonda ansia che tale sbalgio mi ha generato.
mi consiglia di fare il test?
le sarei infinitamente grato se prendesse in esame la mia posizione al più presto...nonostante i suoi innumerevoli impegni, la paura mi sta ucidendo.
grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, nel caso di un contagio, che nel suo caso mi sembra improbabile visto che ha avuto un rapporto protetto, i sintomi non si manifestano subito e non cosi, quindi quello che lei accusa ha un'altra origine, io da qui non posso dire se è psicologica o meno, ma non è retrovirale.
Consulti il suo medico anche sulla indicazione o meno a fare dei test ed in futuro eviti questo tipo di situazione che poi provoca tanto stress.
Un saluto
La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin

[#2] dopo  
Utente 827XXX

gentile Dott.ssa Martin,
la ringrazio per la sua risposta. La aggiorno sulla sintomatologia: il prurito e le macchie pruriginose, comparse già il giorno stesso sono diminuite.
permane dolore ai muscoli di gambe e braccia ed una leggera febbre, max 37,5, tutti presenti a partire dal terzo giorno dall'evento.
gli stessi sintomi, eccetto il prurito, mi si sono manifestati altre volte ed in tali casi ero certo che non vi fosse alcuna correlazione con il mio timore odierno. Gli stati di ansia provocano brutti scherzi così mi permetto di tediarla ancora con una domanda che sicuramente considererà stupida. Siccome non posso essere sicuro al 100% che il condom non si sia rotto anche se non mi pare, si può comunque dire che, stante la celerità con cui è comparsa la predetta sintomatologia, 3gg dopo il fatto, non vi possa essere correlazione tra gli stessi e la sindrome retrovirale spesso descritta nei vostri consigli? Sempre dai vostri post ho letto che è necessaria almeno una settimana per potersi accusare un qualche problema...nel mio caso, visto che erano passati solo 3 gg posso stare tranquillo e pensare che è solo la stessa sintomatologia che mi si è già presentata in passato? mi può confermare questo divario temporale tra l'insorgenza dei sintomi e l'evento?
Profondamente grato per il suo aiuto le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Effettivamente mi sembra troppo presto, ma la sicurezza sul contagio o meno si può avere solo facendo i tests: uno a 4/6 settimane, se negativo uno a 3 mesi, se negativo uno a 6 mesi, termine ultimo stimato per una sieroconversione.
Un saluto
La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin

[#4] dopo  
Utente 827XXX

grazie dottore,
comprendo che la sisurezza si possa avere solo con il test ma visto che i medesimi sintomi non mi sono nuovi e visto che compaiono così presto dall'evento, pur non potendo escludere la cosa al 100%, lei cosa pensa?
grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente, comprendo come il suo fare sempre la stessa domanda sia la spia di uno stato di grande agitazione, e me ne dolgo per lei; ma non c'è nulla da aggiungere a quanto ho già detto a chiarimento del mio pensiero sulla faccenda che la riguarda. Rilegga tutto e troverà la risposta anche a questa ultima domanda.
Un saluto

La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin

[#6] dopo  
Utente 827XXX

gentile dott.ssa Martin,
ha colto nel segno riguardo allo stato di agitazione...mi pare di aver capito che a suo parere posso stare tranquillo.
La ringrazio molto e la saluto.