Utente 372XXX
salve gentilissimi dottori..per mia tranquillita' ho deciso di effettuare il test dell'hiv..ho letto che esistono vari test,quale dovrei effetture di preciso??o l'uno vale l'altro?? poi un'altra cosa...ho sempre letto che la probabilita' di contrarre il virus dell'hiv con un solo rapporto a rischio e' bassa...cosa vuol dire tecnicamente questa espressione??magari vuol dire che il virus alle prime volte che viene in contatto con la persona non ha gia' la forza di contagiarla e poi alle successive si poiche' l'organismo si e'indebolito dalle precedenti??scusate per il linguaggio profano.... vi ringrazio tantissimo e complimenti per questo servizio...

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Scegliere il test non è un suo problema, lei deve solo chiedere il test. La metodica la seleziona il laboratorio. Di norma si sceglie o ELISA o W. Blot, e si ripete due volte. Contrarre o meno l'HIV con un rapporto è legato ad un fatto statistico, l'unica vera caratteristica anatomica che riduce il rischio di contagio per l'uomo è la circoncisione.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Dr. Renato Santoro

24% attività
0% attualità
0% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
Il test di screening (che lei può effettuare se vuole anche in anonimato) è il test EIA, sensibile e specifico purchè venga effettuato almeno 3 mesi dopo l'esposizione al rischio di contagio da HIV. Altri test disponibili per il periodo finestra ( cioè prima dei suddetti 3 mesi) non vengono raccomandati quali test di screening. Per quanta riguarda la seconda parte della sua domanda concordo con il Dr Masala, è soltanto una questione statistica. In parole povere esponendosi più frequentemete al rischio di infezione, prima o poi, anche se il rischio è basso, l' infezione si concretizza. Cordiali saluti. Dr Renato Santoro