Utente 115XXX
Salve! Sono un ragazzo di 24 anni,e da qualche anno a seguito di un rapporto sessuale (stupidamente) non protetto avverto diversi disturbi,fra cui dei problemi all'intestino che mi causano dissenteria e lievi coliche addominali.Appena ho avvertito i primi sintomi di malessere mi sono rivolto ad un'infettivologo che a seguito di una penoscopia non ha rilevato nulla di particolare.Successivamente ho eseguito degli esami parassitologici alle feci da cui é risultata una dientamoeba fragilis!A seguito di una cura effettuata dapprima con l'ambramicina,e poi con asalcol 400,il batterio sembrava essere eliminato (almeno così é risultato nei successivi esami parassitologici alle feci)! A questo punto vorrei sapere se é possibile aver contratto un'infezione urogenitale che poi si é estesa anche nei comparti di stomaco e intestino. E nel caso di risposta affermativa,quali esami sarebbe opportuno effettuare per la diagnosi dell'agente eziologico responsabile di tutto ciò? Sono davvero preoccupato per questa situazione che mi angoscia da anni! Spero di ricevere qualche risposta nel più breve tempo possibile.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

per liberarsi della sua angoscia da malattia sessuale presunta c'è solo un modo : determinarsi con uno specialista Venereologo che sicuramente saprà comprendere i motivi che la inducono ad essere cos in ansia per il suo stato di salute. Non perda questa occasione per la tutela della sua Salute e del suo benessere, quest'ultimo ad oggi apparentemente inficiato dal suo stato psicosomatico.

Dott LAINO, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it