Utente cancellato
Egregi Dottori,
innanzitutto desidero ringraziarvi anticipatamente per tutto quello che fate per noi utenti con mille domande e mille preoccupazioni.. e soprattutto perché aiutate tutti noi senza aver pregiudizi di nessun tipo..!

In seguito a dei rapporti sessuali a rischio,
ho effettuato i seguenti test presso un laboratorio privato:

TEST HIV ANTICORPI (chemiluminescenza), risultato NEGATIVO

Chlamydia Trachomatis su campione di urine urine (immunofluorescenza),
risultato: 18, come valori di riferimento scrivono:
NEGATIVO = < 60
DUBBIO = > 60 < 80
POSITIVO = > 80

I rapporti sessuali che ho avuto sono stati:

91 gg prima dei test:
rapporto di circa 20 minuti con un partner sconosciuto durante il quale c’è stato masturbazione reciproca NON protetta, rapporto orale reciproco NON protetto, diversi baci prolungati con scambi di saliva, non c’è stata alcuna penetrazione.

7 gg prima dei test:
rapporto di circa 10 minuti con un partner sconosciuto durante il quale c'è stato rapporto orale io attivo protetto, contatti cutanei (labbra con labbra senza scambi di saliva) e contatti con i suoi genitali non protetti. non c'è stata penetrazione, i mei genitali non sono stati toccati se non nel rapporto orale protetto.

Ecco adesso le mie domande:

per quanto riguarda l'HIV:
il tipo di test come sopra specificato eseguito a 91 gg dal rapporto a rischio, è affidabile? (considerando quindi sia il tempo trascorso, sia il tipo di test). Ritenete opportuno che lo ripeta?
Invece per il rapporto avuto 7 giorni prima dei test, posso ritenerlo senza rischio almeno per quanto riguarda l'HIV, o visto il tipo di rapporto conviene cmq che faccia un test facendo trascorrere il tempo necessario considerando anche questo rapporto?

per quanto riguarda il test per la Chlamydia:
quanto è affidabile questo tipo di test, in generale??
come mai c'è quel valore "18".. e non è magari "assente".. anche se rientra ampiamente nei valori di riferimento, quel "18" mi deve far preoccupare.. cosa significa??
considerando il rapporto dei 7 gg prima dei test, questo test può darmi la risposta anche riferendomi a quest'ultimo rapporto? voglio dire: innanzitutto per il tipo di rapporto, quanti rischi ci sono di essere contaggiato da Chlamydia? e se ci sono rischi, fare il test dopo "soli" 7 gg, è affidabile, o il tempo trascorso è poco??

Grazie mille!!!!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
test affidabile e negativo: ovviamente dopo 7 giorni un test per la Chlamidia è pressochè inutile!
serenità per ora e consulti in venereologo per ulteriori dubbi: non faccia fai da te nella lettura delle analisi!

saluti a lei
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it