Utente 223XXX
Buon giorno,

da circa due mesi mi è spuntato nella parte cervicale posteriore del collo un bozzo del diametro di circa 2,5 cm "gommoso" al tatto che mi infastidisce anche nei movimenti, interpellato il medico in prima battuta ha sminuito la cosa dopo un mese abbiamo fatto gli esami del sangue perch'è era un anno che nn venivano eseguiti e si sono evidenziati questi risultati :

- Anticorpi anti Toxoplasma metodo EIA g.IgG >250,00 UI/ml POSITIVO
- Anticorpi anti Toxoplasma metodo EIA g.IgM POSITIVO
Quandro sierologico compatibile con infezione primaria da Toxoplasma gondii in atto o recente

- Anticorpi anti Treponema pallium Negativo

- EBV - Anticorpi anti-VCA IgG Positivo (viral capsid antigen)
- EBV - Anticorpi anti-VCA IgM Negativo (viral capsid antigen)
- EBV - Anticorpi anti-EBNA IgG Positivo (E.B. Nuclear antigen)

(Non ci sono range di confronto)

Il medico ha così esordito : lei ha avuto la Mononucleosi, ora potrebbe avere in atto una Toxoplasmosi, ma tanto non possiamo farci nulla se non attendere che passi.

Ogni tanto ho dei capogiri, (uno è stato anche violento), sovente un tremore al dito indice della mano dx che non avevo mai avvertito in precedenza, sintomi di stanchezza non consona al mio modo di essere ed un dolore presente di tanto in tanto nella parte centrale alta della schiena, diciamo tra le due scapole. Alla sera ho anche misurato la temperatura che sfiorava i 37° (39,9-37) ma forse quella era ansia da risultato.

Ora chiedo cortesemente se il responso del mio medico sia attendibile o cosa fare in alternativa.
Ho letto parecchie cose poco piacevoli sull'EBNA come virus portatore di malattie ben più gravi.

Vorrei risolvere in modo definitivo questa patologia perchè il senso di affaticamento e i capogiri non son piacevoli, aggiungo che la prossima settimana dovrei iniziare presciistica e se ci sono controindicazioni in merito.

Ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
anzichè fasciarsi la testa o fare degli esami astrusi e privi di senso, faccia subito uina visita dermatologica, almeno per valutare cosa può essere la sua tumefazione. La risposta potrebbe anche eseere banale. Poi , eventualmente, procederà con le indagini che le sarranno consigliate.

saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 223XXX

Buona sera,
la ringrazio per la cortese risposta, il mio medico mi ha consigliato una visita neurologica. Che dire ?

Vedrò se riesco a fissare anche una visita dermatologica, il "bozzo" comunque nel frattempo, dopo mesi che era di eguali dimensioni ha iniziato a rimpicciolirsi.

Cordiali Saluti