Utente 142XXX
Buongiorno volevo chiedere se la clamidia si può contrarre solo con malattie sessuali e se dopo la terapia si possono riprendere i normali rapporti sessuali grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

SI', la Clamydia trachomatis, che è un batterio, provoca una delle malattie più diffuse attraverso i rapporti sessuali di ogni tipo: vaginale, anale e anche orale.
Siccome è solitamente asintomatica, molte donne non sanno di averla.

E' pericolosa per le complicanze, perché può dare la malattia infiammatoria pelvica (PID) e salpingite (infiammazione delle tube con rischio di sterilità).
Nei maschi provoca infezione delle vie urinarie ed epididimi; se porta alla occlusione dei dotti deferenti provoca sterilità.
Nei rapporti anali provoca profitti.

Sedi di infezione:
-> cerviciti, salpingiti, infiammazioni pelviche, uretriti, epididimiti
-> proctiti
-> faringiti

Per la diagnosi si fa un tampone vaginale, uretrale o l'esame mirato delle urine.
Si cura con antibiotici ma la terapia, perché sia efficace e non vi siano ricadute, va fatta anche al partner sessuale contemporaneamente.

La prevenzione? profilattico sempre.
Il profilattico è raccomandato per un qualche tempo dopo la terapia antibiotica, fino a quando si sia sicuri che l'infezione sia stata debellata.

Legga l'articolo: AIDS e dintorni: le malattie a trasmissione sessuale (MTS)
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=38

Buona serata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 142XXX

grazie dott per la celere risposta

le scrivo per chiedere informazioni in merito a questo: da una settimana ho un leggero bruciore a ridosso del pene (dopo rapporto sessuale orale np) e attualmente il mio medico curante mi ha dato da prendere la levoxflocina 250 per 5 gg ora è 3 giorni che lo prendo il bruciore e diminuito anche se persiste; non ci sono secrezioni ne tanto meno lesioni sul pene; è corretta la cura? A che cosa serve in modo specifico tale farmaco?

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
mi spiace,
ma online
e senza avere il quadro clinico completo della sua situazione
non posso entrare nel merito della terapia prescrittale dal suo medico curante

posso solo dirle che si tratta di un antibiotico
che viene prescritto in caso di infezioni dei tratti respiratorio, genito-urinario, bocca-naso-gola, cute e tessuti molli e infezioni oculari.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 142XXX

buongiorno dott,

le scrivo perchè in merito la problematica sopra descritta volevo avere un suo parere, ho effettuato alcuni esami prima della cura antibiotica ovvero:
test hiv ,sierologia lue,anti hbc ab igc, ricerca clamydia su urine, tampne uretrale per mycoplasma tutti negativi, colorazione di gram su tampone uretrale negativo per presenza di diplococchi.

mi e stato consigliato di fare esame urine urocoltura ecografia inferiore e superiore.
hiv dopo due mesi e utilizzo preservativo nei rapporti.

Ad oggi avverto ancora un fastidio localizzato in punta del pene e da due settimane ho sensazione di irritazione all'uscita dell'ano (mi scusi la terminologia poco professionale)

le due sensazioni possono essere collegate tra loro?

la ringrazio in anticipo




[#5] dopo  
Utente 142XXX

dott buongiorno,

le scrivo perche ad oggi ho effettuato l'esame delle urine completo e urocoltura ed e risultato tutto negativo; praticamente scomparso fastidio punta pene ma persiste irritazione anale; il medico curante mi ha dato una cura antibiotica levofoxcina 500 e supposte; mi ha detto potrebbe essere prostatite? Cosa ne pensa grazie mille
Le ricordo che gli esami relativi l mst sono risultati negativi.

[#6] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
anche la prostatite, come la cistite e l'uretrite, può dare quei sintomi

qualsiasi cosa sia, l'importante è che l'antibiotico stia facendo effetto
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it