Utente 203XXX
Qualche giorno fa un mio amico ha effettuato alcune analisi ematiche prescritte dal dietologo. Oggi, un po' preoccupato mi ha chiamata dicendomi che molti parametri erano fuori dalla norma, in particolare: rbw poco aumentato - alt 89 - rapporto A/G 1.33 (limite minimo 1.44) - monocitosi (non troppo elevata). Leggendo ho notato che questi valori ematici possono essere correlati ad un'infezione da EBV. Che inoltre avendo un tempo d'incubazione tra le 4 e le 6 settimane è ancora del tutto asintomatica. Io, ho più volte utilizzato le stesse stoviglie etc...Mi chiedo, in caso fosse realmente EBV c'è effettivo pericolo di contagio? e un modo per prevenire eventualmente lo sviluppo clinico della malattia?'? e consigliate un'indagine sierologica per la ricerca degli anticorpi antiEBV?? O ci stiamo preoccupando inutilmente?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si sta preoccupando inutilmente se ha usato le stesse stoviglie.

Se invece l'ha baciato è altro discorso. Ma perchè si preoccupa se non è neanche sicuro che l'abbia effettivamente contratta la mononucleosi il suo amico ?

https://www.medicitalia.it/minforma/ematologia/55-mononucleosi-sconosciuta.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com