Utente 226XXX
Gentile dottore,

Le scrivo in merito ad un incidente avvenuto il 22/10/2011 durante un taglio di capelli. Rifinendo la nuca con un rasoio elettrico (trimmer con lama NON intercambiabile) mi è stato provocato un taglio su un neo. Il taglio è molto piccolo (un puntino di circa 1 millimetro). Schiacciando con un fazzoletto di carta rimaneva qualche micro goccia di sangue; ho disinfettato con acqua ossigenata circa 2 ore dopo.

Vorrei porle le seguenti domande:

1. È possibile aver contratto l'epatite in questo modo?

2. Che test si può fare per verificare la presenza di epatite? Dopo quanto tempo dal taglio è possibile eseguire questo test?

3. Esiste qualche procedura da eseguire immediatamente dopo l'incidente per eliminare la possibilità di contrarre l'epatite? Se si, quanto tempo si ha a disposizione per iniziare tale procedura dal verificarsi dell'incidente affinché questa sia efficace?

4. È possibile contrarre HIV in questo modo? Sono sicuro che sono passati almeno 10 minuti dall'utilizzo del rasoio elettrico sul cliente precedente.

La ringrazio molto per l'aiuto.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
in linea teorica è possibile, ma è molto improbabile contrarre l'epatite con le modalità intercorse, ancor più improbabile la condizione per l'HIV.
Per quel che riguarda le analisi da praticare, può essere utile praticare a breve le transaminasi per confermare la normalità attuale, ripetere il prelievo tra 30-40 giorni e tra 3 mesi determinare i markers sierologici per epatite C. E' inutile la determinazione HBV se è stato vaccinato.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.