Utente 542XXX
In seguito ad un unico rapporto non protetto con una ragazza che conoscevo da 1 mese e mezzo, ma di cui non conoscevo abitudini e stato sierologico ho cominciato ad avvertire alcuni disturbi.
Avevo una specie di abrasione sul glande, orchialgia e frequenti minzioni.
Mi sono rivolto ad un andrologo che mi ha prescritto applicazione di canesten. Ho sostenuto esami culturali, sperma e urine, tutti negativi.
In seguito il glande è divetato completamente secco con fuoriuscita di abbondante liquido trasparente in erezione, avvertivo uno stato di malessere generale ed un dolore abbastanza forte ma non continuo al fiaco destro, alle ginocchia ed alle orecchie.
A 90 gg esatti ho risostenuto esami culturali, test HIV (ELISA) ed epatiti tutti negativi.
Ora sono passati circa 110 gg, la mia situazione non migliora: avverto i dolori al fianco destro, alle ginocchia ed ai gomiti, ho mal di testa, un leggero prurito per il corpo, ma non ho nè febbre ne diarrea.
Oggi mi sono accorto di avere una bollicina bianca al lato della gola.
Il problema è che mi sembra di avvertire tutti i disturbi sintomatici dell'infezione da HIV.
Sinceramente non so cosa fare, sono molto preoccupato.
Secondo voi posso togliermi dalla testa la paura di essere infetto o esistono serie probabilità che abbia preso l'HIV??

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Le consiglio una visita da un dermatologo venereologo poiche lei riferisce sintomi suggestivi di MST. La negatività dopo tre mesi(devono essere trascorsi almeno 90 giorni) può considerarla definitiva per HIV.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 542XXX

Posso quindi considerare definitivo il test eseguito esattamente il 90 gg.
Potrebbe consigliarmi, se le è possibile e "politicamente corretto" con le finalità del sito, un buon venerologo su Milano.
Nell'eventualità le lascio la mia e-mail claudio_4_7@hotmail.it
Grazie

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Consideri pure definitivo il test, su Milano non saprei chi consigliarle.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 542XXX

La ringrazio.
Le rettifico che il test l'ho effettuato a 98/99 gg dal rapporto.
Da due giorni ho giramenti di testa per tutto il giorno che non passano mai, anche se sono disteso, di conseguenza mi sento debole, ed avverto del fastidio in gola.
Le confido che la preoccupazione non è poca, ma può l'agitazione impattare così tanto??
Un vaccino antinfluenzale fatto 2 gg dopo il test, mi fa pensare che possano non essere sintomi di una semplice influenza e di conseguenza temere il peggio.

[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Consideri assolutamente negativo il test e si rassereni.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#6] dopo  
Utente 542XXX

Vi scrivo nuovamente perchè continuo ad avere alcuni disturbi.
Dopo il primo test HIV ne ho effettuati altri 2, l'ultimo appena trascorsi i 6 mesi, esito negativo.
Ho effetuato altri esami tutti negativi.
L'unica positività è risultata al tampone uretrale ad un virus STR-Beta... (non ricordo esattamente).
Lo specialista in malattie infettive mi ha prescrito 10gg di cura antibiotica a baso dosaggio, specificando che era un batterio generalmente presente sulla pelle ma di fare cmq la cura x scongiurare qualsiasi cosa.
Atualmente quello che riscontro è in erezione ,la fuoriuscita di un insolito e abbondante liquido trasparente ed il glande di colore quasi viola. Cmq l'aspetto del glande mi sembra alquanto strano.
Sinceramente non so più come muovermi
Cosa mi consigliate??
Grazie

[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente le consiglio una valutazione dall'urologo e dal dermatologo.
Marcello Masala MD

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' utilissima la visita Venereologica, perchiarire il suo stato; la effettui con fiducia.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 542XXX

Ho effettuato una visita dal dermatologo il quale mi ha ribadito che non c'è alcun segno di MST.
Però a distanza di 6 mesi dall'ultimo test continuo ad avere un senso di malessere generale ed in paticolare dolori all'altezza dell'inguine, sotto le ascelle e sotto gli orecchi.
A luglio ho avuto un'infiammazione all'orechio sinistro con gonfiamento di linfonodi, a detta dell'otorino, satelliti.
Domanda: ci puo essere sieroconversione dopo i sei mesi, ed i particolare dopo che test (1, 3 e 6 mesi esatti) hanno dato esito negativo?
La mia preoccupazione sta, oltre che nel non sapere cosa ho, nel fatto che ho avuto rapporti non protetti dopo il 3° test e dopo che tutti gli esami che ho fatto hanno dato esito negativo, ed ho l'incubo di aver infettato la mia compagna, che di questa storia non ne sa nulla.

Grazie ancora